cerca CERCA
Martedì 16 Agosto 2022
Aggiornato: 14:00
Temi caldi

Negoziati Ucraina-Russia, Kiev: "Se garanzie funzionano, ok a neutralità"

29 marzo 2022 | 14.10
LETTURA: 1 minuti

La delegazione ucraina a Istanbul propone nuovo sistema garanzie. Con la neutralità non ci sarebbero basi straniere in Ucraina

alternate text
(Foto Fotogramma)

L'Ucraina ha proposto alla Russia "un nuovo sistema di garanzie" per la sua sicurezza. Ad annunciarlo il capo della delegazione ucraina, David Arakhmia, al termine dei negoziati a Istanbul.

Leggi anche

Se il sistema di garanzie per la sicurezza dell'Ucraina proposto dovesse "funzionare", il governo di Kiev accetterebbe lo status di "neutralità", ha quindi dichiarato Arakhmia.

Con la neutralità, ha precisato il negoziatore, non ci sarebbero basi straniere in Ucraina.

Una delle proposte avanzate da Kiev prevede consultazioni "per un periodo di 15 anni" sullo status della Crimea e durante questo tempo Ucraina e Russia "non useranno le armi", ha fatto sapere inoltre la delegazione ucraina.

Su Twitter il consigliere del presidente ucraino, Mikhaylo Podolyak, presente ai negoziati di Istanbul, ha spiegato che l'Ucraina chiede garanzie sulla sua sicurezza sul modello di quelle previste dall'articolo 5 del Trattato della Nato, precisando che la proposta di Kiev prevede "Stati garanti (Usa, Regno Unito, Turchia, Francia, Germania ecc.) legalmente e attivamente coinvolti nel proteggere l'Ucraina da qualsiasi aggressione". L'intesa, ha aggiunto, verrebbe sancita "tramite referendum" in Ucraina e dai "Parlamenti degli Stati garanti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza