cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 10:35
Temi caldi

Missili come schiaffi: Trump e Kim litigano così

05 luglio 2017 | 07.42
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Foto Afp) - AFP

All'indomani del primo test di un missile balistico intercontinentale (ICBM) da parte della Corea del Nord, Stati Uniti e Corea del Sud hanno condotto un esercizio congiunto balistico. Così l'esercito Usa. I test sono stati condotti sulla costa orientale della Corea del Sud, dove sono stati fatti finire in mare missili e razzi. L'esercito americano, che ha filmato i lanci, ha definito questa una risposta al comportamento "destabilizzante e illegale" della Corea del Nord.

Dal canto suo il leader nordcoreano Kim Jong-un anticipa altri "pacchi regalo diretti di agli Stati Uniti" mentre i media ufficiali del suo paese assicurano che il missile lanciato ieri è in grado di trasportare "testate nucleari di grandi dimensioni e pesanti". L'ICBM testato ieri è stato un "regalo" per gli americani che festeggiavano l'Indipendenza, ha detto il leader nordcoreano citato dall'agenzia KCNA.

Gli Usa hanno confermato poche ore dopo il lancio che quello lanciato da Pyongyang era effettivamente un missile intercontinentale. Il Comando americano del Pacifico ha dichiarato in un comunicato di aver "rilevato e rintracciato" un razzo nordcoreano, un ICBM a due stadi, per 37 minuti prima che finisse nel mar del Giappone. Poi la parziale rettifica dei funzionari americani: è stato lanciato un ICBM a due stadi.

Gli Stati Uniti hanno inoltre chiesto una riunione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, che si terrà alle tre di questo pomeriggio (ora locale), rende noto l'agenzia di stampa russa Interfax.

La Corea del Nord ha aumentato il suo programma nucleare nel corso dello scorso anno e ha lanciato ben sei missili dal momento in cui il presidente sudcoreano Moon Jae In è entrato in carica il 10 maggio.

Il presidente Usa Trump, il premier giapponese Abe e Moon discuteranno della Corea del Nord ai margini del vertice del G20 di questa settimana, mentre Trump dovrebbe incontrare separatamente il presidente cinese Xi.

CINA - Intanto, però, Trump torna ad attaccare Pechino sui rapporti commerciali con la Nordcorea. In un tweet, il presidente degli Stati Uniti ha scritto: "I rapporti commerciali tra la Cina e la Corea del Nord sono aumentati di quasi il 40% nel primo trimestre". "La Cina sta lavorando così tanto per noi - ha ironizzato Trump - ma dovevamo darle una possibilità". Il presidente, in un altro tweet, ha poi sottolineato che gli Stati Uniti "hanno fatto alcuni dei peggiori accordi commerciali nella storia mondiale: perché dovremmo continuare gli accordi con questi Paesi che non ci aiutano?".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza