cerca CERCA
Domenica 03 Luglio 2022
Aggiornato: 10:48
Temi caldi

Calcio: Ventura avverte gli azzurri, Spagna ha fatto passi avanti

05 ottobre 2016 | 20.25
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Giampiero Ventura (Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Vedendo la Spagna ho avuto la netta sensazione che ci sia stato un passo avanti dal punto di vista tattico. Mi preoccupa la Spagna come qualità assoluta di ogni singolo giocatore, la differenza con la Spagna dell'Europeo in questo momento sta nella testa e la spensieratezza, all'entusiasmo nel fare le cose abbinato a una grande qualità". Si aspetta una nazionale molto diversa da quella battuta 2-0 dagli azzurri agli Europei il ct dell'Italia, Giampiero Ventura, alla vigilia della sfida di Torino che vedrà gli azzurri affrontare le 'furie rosse' in una partita valida per le qualificazioni ai mondiali del 2018.

"Dovremo correre bene, sono d'accordo sul fatto che il 60% nostro non è sufficiente per giocare contro questa Spagna -prosegue l'ex allenatore del Torino nella conferenza stampa della vigilia-. Conta come arriveremo e con quale approccio, con quali conoscenze per mettere in difficoltà gli avversari. Li si mette in difficoltà quando leggi, quando sai, quando ti proponi".

"Per me c'è la gioia di tornare a Torino, una pagina della mia vita, sono felice di giocare al J-Stadium dove di solito vince sempre la squadra di casa e questa volta sono io nel ruolo del padrone di casa". Rispetto alle prime due uscite sulla panchina azzurra contro Israele e Francia, questa è un Italia più in forma. "Le condizioni sono migliori rispetto a un mese fa quando eravamo reduci da due partite di campionato con poco lavoro alle spalle. Ora abbiamo 6-7 partite in più nelle gambe e fisicamente c'è un bel passo avanti. Due giorni e mezzo di lavoro sono pochi, i giocatori sono dalle qualità importanti tecniche e morali importanti, mi è stato più facile lavorare ma quanto di buono fatto lo vedremo domani".

"Il vero problema sarà capire che prestazione faremo, con quale rabbia e con quale umiltà ci arriveremo, con quale fame e desiderio di essere protagonisti. E' vero che è Italia-Spagna ma è anche una partita che incide sulla qualificazione mondiale, anche se avverrà tra un anno e mezzo. E' una gara importante ma non decisiva, non carichiamola più di quello che è, si tratta di una sfida affascinante e da giocare per vincere come proveremo a fare", conclude Ventura.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza