Home . Fatti . Cronaca . Il dramma di Angela, la poetessa massacrata dal marito

Il dramma di Angela, la poetessa massacrata dal marito

CRONACA
Il dramma di Angela, la poetessa massacrata dal marito

Foto dalla sua pagina Facebook

Lo voleva lasciare. Non ha fatto in tempo. Angela è stata uccisa a soli 31 anni dal marito che di mestiere faceva la guardia giurata. L'ha uccisa con la sua pistola d'ordinanza, ferendo anche la suocera e togliendosi poi la vita. A pochi metri la scuola elementare, dove era appena entrato il loro figlio di 7 anni. Di lei, poetessa, scrittrice di libri per bambini e organizzatrice di eventi culturali, resta il ricordo di chi l'ha amata. Dei tanti che la conoscevano in paese a Cersosimo in provincia di Potenza e fuori.

Femminicidio, Conte: "Impegno per Paese che rispetti le donne"

Molti i post, i commenti, gli 'addii' anche virtuali sulla sua pagina Facebook con un profilo aperto e tante foto: bellissima e sempre sorridente, nonostante non tutto andasse per il verso giusto. La coppia era in crisi già da tempo. Due mesi fa si erano separati. "Sbaglia chi sveste la corolla: 'm'ama o non m'ama?..' i dubbi dell'amore - scrive in un post -. Nuda margherita nell'assolato prato preda sei dell'ossessione. Ma se davvero m'ami, non raccogliermi" scriveva senza lasciarsi andare alla tristezza ma con speranza. "Guardo attraverso: il cielo fuori è limpido - recitava in un'altra poesia -. Spannerò il vetro e troverò la mia pentola d'oro alla fine dell'arcobaleno...".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.