Home . Fatti . Esteri . Incubo nucleare e missili: gli armamenti della Corea del Nord

Incubo nucleare e missili: gli armamenti della Corea del Nord

ESTERI
Incubo nucleare e missili: gli armamenti della Corea del Nord

(Afp)

Missili dalle caratteristiche poco conosciute, forse armati con testate nucleari. La Corea del Nord mostra i muscoli agli Usa e al mondo e fa sfilare i suoi armamenti nel corso di un'imponente parata (FOTO), minacciando una guerra nucleare. Ma di cosa dispone esattamente il Paese guidato da Kim Jong-un? Quali sono le armi che potrebbero essere utilizzate se il conflitto si trasformasse in qualcosa di più che un terrificante annuncio? A causa dell'estrema segretezza del programma missilistico della Nordcorea, le notizie sono scarse e imprecise, tuttavia sono principalmente tre le tipologie di missili - oltre alle relative varianti - che la Corea del Nord potrebbe utilizzare in caso di guerra: si tratta dei missili Rodong, Taepodong e Unha.

RODONG - Il Rodong o Ro-dong è un missile balistico a medio raggio, noto anche come No-dong nella sua pronuncia nordcoreana. Lungo fra i 15 e i 16 metri, con un diametro che varia tra il metro e 32 e il metro e 35, il Rodong nasce intorno alla metà degli anni '80 dallo studio dei disegni dei missili Scud di provenienza egiziana, irachena e cinese, potenziandone la grandezza e la gittata. Identificato per la prima volta dai satelliti Usa nel 1990, il Rodong ha capacità che restano finora sconosciute: nella sua variante Rodong-1, il missile viene considerato una versione ingrandita dello Scud C con una bassa precisione. Del missile esistono le varianti Rodong-2, Rodong B e Rodong X e Rondong A, versione quest'ultima che si crede sia ora a disposizione per essere armata.

TAEPODONG - Altra testata a disposizione del regime nordcoreano sarebbe il Taepodong-2, altrimenti noto anche come TD-2 o Taep'o-dong 2. Si tratta di un progetto di missile balistico intercontinentale a due o tre stadi sviluppato dalla Corea del Nord come successore del precedente Taepodong-1. Il missile ha una lunghezza di quasi 36 metri e un diametro di circa 2. Il Taepodong-2 sarebbe il missile con il raggio d'azione più grande dell'arsenale nordcoreano. I dettagli del progetto sono scarsi: quello che è noto è che il primo stadio del missile è spinto da un propellente liquido ed è teleguidato a distanza, mentre il secondo usufruisce della spinta di un missile balistico a corto raggio Rodong.

UNHA - Si tratta di un lanciatore spaziale espandibile derivato dal Taepodong-2. Anche in questo caso i dettagli tecnici sono scarsi: dall'altezza di circa 32 metri e il diametro di circa 2 metri e 40, secondo alcuni analisti il primo stadio dell'Unha sarebbe formato da quattro missili Rodong-1, il secondo dovrebbe essere basato sulla tecnologia del SS-N-6 mentre il terzo ed ultimo stadio potrebbe essere identico al secondo stadio del vettore Safir, il famigerato "ambasciatore" iraniano.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI