Home . Fatti . Politica . Renzi: "Prendiamo il 40% e governiamo"

Renzi: "Prendiamo il 40% e governiamo"

POLITICA
Renzi: Prendiamo il 40% e governiamo

(Foto AdnKronos)

"Se la legge elettorale passerà al Senato, e io immagino che passi, se la coalizione raggiunge il 40% ha la maggioranza". Lo ha detto Matteo Renzi, a bordo del treno Pd. "Con il 40% il Pd ha i numeri per governare da solo, lo abbiamo fatto alle europee e al referendum, non c'è due senza tre", ha aggiunto il segretario del Pd. "Io sono convinto che ci possa essere", questa possibilità, ha sottolineato Renzi, "se guardo ai sondaggi, sui collegi si può fare un buon lavoro". 

"Io voglio vincere le elezioni, noi la pensiamo come gli amici e i colleghi europei: vorrei escludere la grande coalizione perché vinciamo noi", ha sottolineato. 

"Il Pd oggi, con tutti i suoi difetti - ha continuato - è l'unica forza politica di sinistra in grado di vincere" nonostante l'atteggiamento dei dem e della stampa di "guardare solo alle cose che non vanno". Per la coalizione di centrosinistra "non abbiamo veti su nessuno - ha spiegato Renzi - ma vogliamo capire di cosa si discute: per noi di sociale e investimenti e portiamo risultati concreti. Vogliamo tornare al Pil al meno 2%?".

"La partita elettorale - ha osservato - sarà tra il centrodestra con Salvini e Grillo, il centrosinistra con il Pd 'perno' fondamentale, ma non da solo, e il M5s. Poi ci sarà una sinistra estrema, ma la partita è li'".

Parlando del viaggio del treno Pd partito oggi e impegnato in 107 province fino a Natale, Renzi ha detto: "Un percorso tosto, un viaggio semplice e tranquillo, molto umile per andare ad ascoltare. Si parla di voto utile, io credo nel voto umile". "Non è campagna elettorale ma campagna di ascolto, con il desiderio di imparare - ha spiegato il segretario del Pd -. Saranno degli appunti di viaggio, una presa di appunti per la campagna elettorale che farà poca notizia perché questo è un viaggio lontano dal chiacchiericcio quotidiano".

Il treno visita il Centro con alto Lazio e Umbria, poi punterà verso sud e toccherà le isole alla fine. Ad ogni tappa, Renzi visiterà brevemente realtà sociali, culturali, economiche: "Ospiteremo gli operai della Perugina che sono in stato di agitazione - ha spiegato - ma visiteremo anche realtà di eccellenza, dell'Associazionismo come la Lega del filo d'oro e un centro per bambini maltrattati, parleremo con i giovani dell'alternanza scuola/lavoro e del servizio civile". 

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI