Home . Intrattenimento . Spettacolo . Lionel Richie contro Adele: "Hello è la mia parola, chiamo gli avvocati", ma è una battuta

Lionel Richie contro Adele: "Hello è la mia parola, chiamo gli avvocati", ma è una battuta

SPETTACOLO
Lionel Richie contro Adele: Hello è la mia parola, chiamo gli avvocati, ma è una battuta

Twitter

Da "Hello, is it me you're looking for?" a "Hello from the other side" il passo è breve. E Lionel Richie ci ha scherzato su, minacciando di chiamare gli avvocati per chiedere i diritti d'autore sulla parola che dà il titolo al successo di Adele, omonimo di una sua hit datata 1984.

Secondo quanto riporta il Sun, il cantante dell'Alabama ha dichiarato: "Non puoi usare la mia parola senza il mio permesso. Sto cercando di risolverla dal punto di vista legale: si può possedere una parola? Finora tutti gli avvocati mi hanno detto 'no'. Ci ho provato, ma le associazioni sono favolose!" ha risposto l'ex Commodores ai fan che hanno provato a paragonare i due 'Hello'.

E tra le tante parodie del testo di Adele, nei giorni scorsi è emersa anche quella riguardante il brano di Richie.

Parodia che è stata condivisa su Twitter anche dal 66enne cantante, la cui 'polemica' è di tutt'altro tenore rispetto a quella avanzata dai media turchi sul brano 'Million years ago'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.