Home . Lavoro . Rassegna stampa: il lavoro nei quotidiani di oggi

Rassegna stampa: il lavoro nei quotidiani di oggi

LAVORO
Rassegna stampa: il lavoro nei quotidiani di oggi

"Scelta giusta quella di puntare forte sui giovani. Ma attenzione: un miliardo e mezzo è il 'piatto' minimo per un intervento efficace, che deve almeno dimezzare il cuneo contributivo. E' necessario disboscare, trenta diversi sgravi sono troppi. E concentrarsi, ripeto, su quello che finora ha funzionato: misure consistenti e 'facili'. Tale è stata la decontribuzione pari a 8.100 euro senza alcuna distinzione anagrafica. Ma è stata utilizzata 'a tempo' e solo per i neo-assunti. Gli incentivi dovrebbero restare mirati, ma non 'secchi', per due o tre anni. Dovrebbero poter continuare". Così, in un'intervista a Avvenire', l'economista Carlo Dell'Aringa.

"Il fipronil non può essere usato sugli animali di allevamenti per produzione alimentare e non può essere messo su superfici che poi stanno a contatto con gli alimenti. Un'altra ipotesi è che si siano usati mangimi contaminati acquistati all'estero. Le indagini però non sono ancora finite e quindi non abbiamo certezze". Così, in un'intervista a La Repubblica, Giuseppe Ruocco, responsabile del settore Sicurezza e igiene degli alimenti.

"Non abbiamo aspettato che la Ue cambiasse per modernizzare e semplificare la macchina statale e per le altre riforme che servivano alle imprese e alle generazioni più giovani perché avessero prospettive di lavoro. E abbiamo molto insistito su un modello di crescita inclusiva. I partiti tradizionali, poi, si sono rinnovati e sono riusciti a dare risposte accettabili ai problemi della gente. Ma dobbiamo continuare a lavorare per migliorare il sistema politico ed essere sempre più trasparenti perché nessuno è al sicuro dal populismo. Il Governo ha fatto promesse che potevano essere mantenute e le ha mantenute". Così, in un'intervista a Il Sole 24 Ore, il ministro dell'Economia, Manuel Caldeira Cabral.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI