Home . Lavoro . Dati . Deliveroo, a Roma e Milano è boom per il food delivery

Deliveroo, a Roma e Milano è boom per il food delivery

DATI
Deliveroo, a Roma e Milano è boom per il food delivery

E' boom per il food delivery negli ultimi sei mesi, almeno a Roma e Milano, città che dimostrano abitudini simili, ma gusti diversi. E’ quanto emerge dai dati raccolti da Deliveroo sulle abitudini e preferenze sul cibo a domicilio nelle due principali città italiane. Gli ordini con Deliveroo in Italia, infatti, sono raddoppiati negli ultimi 6 mesi. E a Milano e Roma è stato vero e proprio boom, con Roma che ha fatto registrare +150% e Milano +135%. Questa crescita ha generato nell’ultimo anno un aumento medio del fatturato dei ristoranti partner del 30%. Sia a Roma sia a Milano è la cena della domenica la nuova abitudine di consumo del cibo a domicilio. E lo stereotipo che i meneghini cenano prima dei romani è confermato: a Milano, infatti, il picco è alle 20, mentre nella Capitale alle 21.

Diversa la tendenza quando si tratta di mangiare in ufficio. Anche grazie a Deliveroo for Business - il servizio di premium food delivery dedicato alle aziende - gli ordini per pranzo negli ultimi 6 mesi sono cresciuti sia a Roma che e Milano del 40%, con giovedì come giornata di picco, ma mentre i lavoratori romani ordinano soprattutto alle 12, quelli milanesi preferiscono la pausa pranzo più tardi, alle 13. La pizza si conferma la regina del delivery, ed è il piatto più ordinato sia a Roma (impasto normale del Ristorantino della Pizza di Eataly) che a Milano (impasto classico di Lievità).

In entrambe le città, la pizza batte di misura l’hamburger (di Angus and More a Milano e di Open Balladin a Roma), mentre il gradino più basso del podio dei piatti più popolari è occupato a Milano dal black Angus di Trita e a Roma dal Trapizzino al pollo alla cacciatora di Trapizzino Testaccio. Anche i piatti della tradizione locale, dunque, grazie al food delivery, tornano popolari con ricette innovative, come quella del Trapizzino ripieno di pollo alla cacciatora. “Conoscere a fondo le specifiche esigenze e i gusti dei consumatori delle diverse città italiane ci consente di continuare a migliorare il servizio e fornire agli utenti la migliore esperienza di food delivery”, spiega Matteo Sarzana, General Manager di Deliveroo Italia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.