Home . Lavoro . Professionisti . Al via Danzainfiera, a Firenze etoile e aspiranti ballerini

Al via Danzainfiera, a Firenze etoile e aspiranti ballerini

PROFESSIONISTI
Al via Danzainfiera, a Firenze etoile e aspiranti ballerini

Torna, da domani fino a domenica 25 febbraio, Danzainfiera e per quattro giorni Firenze si trasformerà nel tempio del ballo. Star della danza nazionali e internazionali, docenti prestigiosi, volti della tv e dello spettacolo si alterneranno tra le aule, i palchi e i padiglioni della Fortezza da Basso. Il sipario si aprirà domani pomeriggio, alle 16, con uno spettacolo di giovani talenti, selezionati da una giuria di esperti, durante il 'Dif On Tour', il contest itinerante aperto a tutte le tipologie di ballerini che si è svolto in tutta Italia nei centri commerciali e che ha riscosso grande successo. A tu per tu con le special guest di Dif 2018 Danzainfiera è il luogo dove tutti gli stili di danza trovano casa e dove è possibile ballare, confrontarsi e prendere lezioni dai più grandi in assoluto.

Non solo spettacoli ma anche attualità a Danzainfiera. Sabato 24 febbraio, alle 12, si terrà l'incontro 'Danza, una svolta epocale', organizzato dall'Aidaf (Associazione italiana danza di attività di formazione) per parlare del futuro della formazione della danza alla luce dell'approvazione definitiva della legge dello spettacolo che, per la prima volta, regolamenta l'insegnamento della danza tramite la definizione di percorsi formativi e professionalizzanti a livello nazionale. Con la nuova legge, quindi, la figura dell'insegnante di danza acquisterà la piena dignità professionale. Se ne parlerà con Amalia Salzano, presidente Aidaf-Agis, e Liliana Cosi, étoile e vicepresidente Aidaf-Agis, che tanto si sono impegnate per arrivare a questo importante risultato.

E per la sua XIII edizione gli organizzatori di Danzainfiera hanno deciso di istituire il Premio Danzainfiera, che omaggerà grandi talenti della danza classica, danza sportiva, personaggi dei musical di maggior successo in Italia, coreografi tv e giornalisti di settore. Si svolgerà sabato 24 febbraio, alle 19, e sarà un grande show che vedrà brillare, alla Fortezza da Basso, le stelle da tutto il mondo.

E Danzainfiera favorisce da sempre l'incontro tra i migliori danzatori di fama mondiale e gli aspiranti ballerini che vogliono crescere con la danza e provare a farne un lavoro. L'edizione 2018 del progetto 'International Academies Open Days' offrirà la possibilità di essere selezionati per centri di formazione professionale e accademie riconosciute a livello mondiale con sedi a New York, San Pietroburgo e Monaco di Baviera. Si parte venerdì 23 febbraio con la celebre Vaganova Ballet Academy: entrare nella scuola russa è un sogno che può diventare realtà grazie all'audizione di danza classica rivolta ai ragazzi tra i 14 anni e 18 anni presieduta da Irina Sitnikova.

A seguire, direttamente dalla Grande Mela, per la prima volta a Danzainfiera, la prestigiosa Joffrey Ballet School, fondata nel 1953 da Robert Joffrey, tiene due audizioni da cogliere al volo, una di classico e l'altra di jazz e contemporary. Il sabato sarà il turno della Iwanson International School of Contemporary Dance: un'opportunità unica per il triennio di formazione presso la scuola tedesca. Domenica, sempre dall'America, le direttrici Cynthia Harvey e Kate Lydon, dell'American Ballet Theatre Jacqueline Kennedy Onassis School, presiederanno un'audizione per selezionare i ragazzi con più alto potenziale da portare con loro a New York.

New entry a Danzainfiera, è la rinomata Iwanson International School of Contemporary Dance, con sede a Monaco di Baviera, che selezionerà i migliori studenti per un corso professionalizzante della durata di tre anni. Tra le audizioni internazionali c'è anche quella della Dance Area di Ginevra, con la possibilità di entrare nella Compagnia Junior, e quella della Fini Dance New York con telecamere al seguito in vista del programma in onda su Amazon Tv Audition with Antonio Fini, per offrire borse di studio per le più importanti scuole americane.

Prestigiosa è anche la selezione delle scuole italiane per intraprendere un percorso di formazione di alto livello. Promesse della danza classica che vogliono rimanere in Italia potranno essere valutate dai docenti dell'Accademia Ucraina di Balletto e da quelli di Professione Danza Parma, che terrà un'audizione di classico per il suo corso di Formazione professionale per danzatori. Una speciale audizione di classico riservata agli uomini sarà tenuta da Anna Maria Prina del Teatro Oscar Danza Teatro di Milano: in palio una borsa di studio per accedere al corso per l'anno 2018/2019.

Tre anni di alta formazione professionale multidisciplinare è la chance offerta da Spid Dance Academy con sede a Milano, che vanta anni di esperienza e la supervisione del direttore artistico Marta Levis, che premierà i migliori ballerini classici e contemporanei. Proprio il settore della danza contemporanea vede quest'anno aumentare il numero di selezioni in programma: in Toscana sono Siena e Firenze le città più quotate con il Centro Opus Ballet di Firenze, e l'Ateneo della Danza di Siena, che selezionerà aspiranti ballerini di classico e contemporaneo. Chi ambisce a trasferirsi nella capitale può sostenere l'audizione per il biennio di formazione professionale di danza contemporanea della Rida-Rome International Dance Academy di Roma, dove i ballerini studieranno in inglese per essere facilitati nell'inserimento di contesti internazionali oppure l'audizione per entrare come studenti Juniors o Seniors all'Accademia delle Arti di Gabriele Cupelli.

Anche nel settore del Musical ci sono ottime possibilità: la scuola Professione Musical Italia, con sede a Parma, darà la possibilità di accedere al suo corso professionale e assegnerà borse di studio per la Summer School 2018 a Salsomaggiore Terme. Uscendo dall'Italia, la Dance Area Ginevra a Dif offre l'opportunità di entrare a far parte dei corsi professionali di danza classica e contemporanea insieme a discipline complementari come il canto, il teatro e l'acrobazia ed entrare così nella Giovane Compagnia.

Danzainfiera favorisce da sempre l'incontro tra i migliori danzatori al mondo e i ragazzi che credono in un sogno e vogliono mettersi alla prova. Per gli stage di classico due stelle della danza: Alicia Amatriain, Principal dello Stuttagard Ballet, e Iana Salenko, prima ballerina dello Staatsballet di Berlino. E un pezzo di America si trasferirà a Firenze alla Fortezza: è l'America che balla in tutta la sua esplosione di energia e di talento, tra stage con nomi della danza internazionale e audizioni per le grandi accademie d'oltreoceano.

Ampio ventaglio di proposte anche per insegnanti e operatori della danza. Torna il prestigiosissimo Master di Alta formazione classica accademica con i maestri Marina Vasilieva e Riccardo Riccardi dell'Accademia Vaganova di San Pietroburgo. Per gli insegnanti di danza moderna e contemporanea, invece, in calendario ci sono i Master di I e II livello di Modern Contemporary con Rosanna Brocanello del Centro Opus Ballet.

A Danzainfiera 2018 c'è voglia anche di vintage e per la sua XIII edizione, ha deciso di dedicare lezioni ad hoc e vere e proprie rassegne coreografiche alle varie tipologie di balli vintage, dallo swing alla Tap dance, fino al Burlesque. Verranno allestite anche piccole vintage room dove fare shopping prima o dopo le esibizioni. Inoltre, spazio alla street dance: Danzainfiera ha deciso di dedicare, all'interno della Fortezza da Basso, un'intera area all'Urban dance, con tutte le sue declinazioni e specialità dove si svolgeranno battle, contest e lezioni a tema Street. Infine, anche i piccoli ballerini avranno un posto speciale con eventi, spazi e stand pensati apposta per loro: al Piano Attico del Padiglione Spadolini è previsto un'intera area dedicata ai ballerini in erba e al mondo dei teenager.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.