Home . Lavoro . Sindacato . Emilia Romagna: vertenza Selcom, da Regione impegno per integrità stabilimento

Emilia Romagna: vertenza Selcom, da Regione impegno per integrità stabilimento

SINDACATO
Emilia Romagna: vertenza Selcom, da Regione impegno per integrità stabilimento

La Regione Emilia Romagna è al lavoro affinché un’eccellenza, come la Selcom, rimanga integra e produttiva sul territorio bolognese e non si perda nessun posto di lavoro. È questo quanto è emerso ieri pomeriggio nell’incontro che si è svolto a Bologna, in viale Aldo Moro, tra Regione, Città Metropolitana di Bologna e Comune di Castel Maggiore, sindacati e rappresentanti dei 360 lavoratori dello stabilimento Selcom di Castel Maggiore.

“Nell’auspicio che si concretizzi l'interesse per la salvaguardia dei siti produttivi - ha sottolineato l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi - è fondamentale che un’eccellenza come quella espressa dallo stabilimento di Castel Maggiore sia salvaguardata nella sua totalità. Lo meritano i lavoratori, lo merita il tessuto economico-produttivo bolognese. L'azienda bolognese deve essere tenuta assieme, bisogna assolutamente evitare di scorporare lo stabilimento, no a spezzatini. Nelle prossime ore cercherò di confrontarmi con i nuovi advisor e gli istituti bancari per aver un quadro aggiornato in vista del confronto al Mise”.

L’appuntamento di ieri precede il summit di venerdì 30 settembre, a Roma, al ministero dello Sviluppo economico. La situazione del Gruppo Selcom - che occupa complessivamente 770 lavoratori tra Bologna (360), Palermo (110), Belluno (290) e Milano (10) - resta molto preoccupante data l’esposizione finanziaria del gruppo verso banche, fornitori e pubblico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.