Home . Magazine . Cybernews . Ecco Obserbot, software Enea che protegge le infrastrutture critiche

Ecco Obserbot, software Enea che protegge le infrastrutture critiche

CYBERNEWS
Ecco Obserbot, software Enea che protegge le infrastrutture critiche

(Foto sito ENEA)

Si chiama Obserbot e il suo lavoro è proteggere le infrastrutture critiche. Il software, realizzato da un team di ricercatori dell'Enea, punta dritto alla sicurezza di servizi essenziali come trasporti, elettricità e acqua attraverso l’analisi dei big data. Il software, acronimo di observer-robot, renderà possibile infatti acquisire ed elaborare tutte le informazioni che circolano nel web sui danni subiti dalle infrastrutture critiche a causa di guasti, eventi naturali ma anche attentati terroristici.

Obserbot, presentato oggi a Roma presso la sede dell’Enea nel corso del convegno "Big Open data analysis", è un software in grado di "osservare in maniera totalmente automatizzata la rete grazie alla potenza della nostra infrastruttura di calcolo Enea-Grid/Cresco e alla rete nazionale a banda ultralarga Garr" spiega Vittorio Rosato, responsabile del Laboratorio Enea di Analisi e protezione delle infrastrutture critiche.

"Tra le novità - aggiunge Rosato- c'è la possibilità di acquisire i dati anche da social network, agenzie di stampa e blog". L'analisi di queste informazioni, sottolinea, "è molto delicata perché queste fonti richiedono una verifica approfondita del contenuto ma restituiscono una conoscenza diretta dello stato delle infrastrutture grazie alle informazioni messe in rete dagli utenti stessi, il cosiddetto fenomeno del crowdsourcing". In questo modo, conclude Rosato, "inauguriamo anche un nuovo modo di ascoltare i cittadini e di renderli proattivi nel favorire la sicurezza e la protezione della collettività e dei servizi essenziali".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI