Home . Salute . Dal rubinetto acqua alla marijuana, lo strano caso in Colorado

Dal rubinetto acqua alla marijuana, lo strano caso in Colorado

SALUTE
Dal rubinetto acqua alla marijuana, lo strano caso in Colorado

(Fotogramma)

Misteriosa scoperta nei rubinetti della piccola città di Hugo, in Colorado. L'acqua che scorre attraverso la rete idrica pubblica, dicono i funzionari locali, è stata contaminata dal Thc, il principale ingrediente psicoattivo della marijuana. A darne notizia è il 'Washington Post'. Ieri pomeriggio le autorità hanno segnalato alla cittadina di circa 800 persone che l'acqua del rubinetto non dovrebbe essere bevuta, utilizzata per cucinare o per fare il bagno. Il Dipartimento di sanità pubblica del Colorado in seguito ha ammorbidito l'avvertimento, dando il via libera all'uso dell'acqua pubblica per fare la doccia, spazzolare i denti e fare il bucato. L'ingestione resta sconsigliabile.

Non ci sono state segnalazioni di problemi di salute legati all'acqua 'da sballo' di Hugo. Né gli abitanti paiono terribilmente sconvolti all'idea di un bel bicchiere al Thc. Ma gli investigatori vedono la situazione in modo diverso. L'incidente viene gestito con "molta cautela", come ha detto il capitano Michael Yowell dell'Ufficio dello sceriffo della Lincoln County.

Il Thc è stato identificato per la prima volta in una fiala di acqua di rubinetto destinata a servire come risultato negativo di confronto in un test anti-droga. "Quando l'acqua è stata testata, è stato rilevato un indicatore positivo per il Thc", ha detto Yowell. Perplessi dalla scoperta, i funzionari hanno iniziato il controllo dei pozzi di Hugo. In uno hanno trovato segni di effrazione.

I successivi test sul campo hanno rilevato il principio attivo in alcuni casi, anche se non sono state rese note le concentrazioni di Thc. I funzionari hanno già sigillato il pozzo incriminato, ma ci vorranno 48 ore per svuotare tutta l'acqua presente nei tubi. Nel frattempo la contea ha fornito acqua in bottiglia ai residenti.

Resta da capire chi e perché abbia contaminato l'acqua. E' legale possedere piccole quantità di marijuana in Colorado. Ma a differenza di Denver e altri comuni vicini, a Hugo la legge non consente la vendita di marijuana. Né ci sono coltivazioni legali nelle vicinanze. In una dichiarazione, il Lincoln County Health Officer John Fox ha messo in guardia gli abitanti sui possibili sintomi di un "eccesso di marijuana", tra cui allucinazioni, vomito, frequenza cardiaca elevata e paranoia. Ma, ha sottolineato, "ci vorrebbe più prodotto di quanto ognuno di noi potrebbe assumere attraverso l'acqua contaminata per poter subire un qualche effetto".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI