Home . Soldi . Finanza . Europee chiudono miste in attesa Fed e Grecia, Milano -0,69%

Europee chiudono miste in attesa Fed e Grecia, Milano -0,69%

FINANZA
Europee chiudono miste in attesa Fed e Grecia, Milano -0,69%

Chiusura mista per le piazze finanziarie europee in attesa della riunione della Federal Reserve di questa sera che offrirà indicazioni sulla politica monetaria che la Banca centrale europea intende intraprendere. A pesare sui mercato anche il risultato delle trattative sul debito della Grecia con la conseguenza che la Borsa di Atene termina la giornata in profondo rosso perdendo il 4,13%. In questo scenario, mentre Wall Street viaggia in calo (Dow Jones -0,68%, Nasdaq -0,39%), Londra termina la giornata in deciso rialzo con il Ftse 100 che guadagna l'1,57%; Parigi chiude sopra la parità a +0,09%; Francoforte cede lo 0,48%. A Milano in Ftse Mib perde lo 0,69% e anche l'All Share lascia sul terreno lo 0,69%.

Male il comparto bancario con Banco Popolare che perde il 2,61%, Intesa Sanpaolo -2,58%, Unicredit -2,25%, Banca Popolare di Milano -1,91%, Ubi Banca -1,43%, Mediobanca -0,87%, Mps -0,61%, Bper -0,26%. Finmeccanica lascia sul parterre il 2,84% il giorno della presentazione del bilancio 2014 che mostra un utile di 20 milioni di euro, ricavi in crescita a 14,663 miliardi di euro +7,1%. Gli ordini si sono attestati a 15,619 miliardi di euro, superiori di 560 milioni rispetto al 2013. Con il nuovo piano industriale, Finmeccanica prevede il raggiungimento di importanti risultati sia in termini di profittabilità che in di generazione di cassa.

Tra le blue chips vola Prysmian che guadagna il +3,65%. Nella parte alta del listino Enel Green Power avanza del 2,35%, Saipem +2,02%. Sul fronte opposto cedono Telecom Italia che perde -3,26% alla vigilia del cda sui conti, Moncler -2,44%, Tod's -2,22%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.