Home . Soldi . Finanza . Telecom, Vivendi apre a ipotesi crescita quota

Telecom, Vivendi apre a ipotesi crescita quota

FINANZA
Telecom, Vivendi apre a ipotesi crescita quota

"Oggi il nostro piano è lavorare con Telecom Italia". È il ceo di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, a rispondere così a chi gli chiede dei rumours su trattative della società presieduta da Vincent Bolloré con Mediaset. "Bolloré conosce bene le persone di Mediaset, io stesso ho lavorato in Mondadori e a mia volta le conosco", spiega. "Ho sentito quello che ha detto Pier Silvio Berlusconi; non ci sono speculazioni da aggiungere". Oggi, ha ribadito, "il nostro piano è lavorare con Telecom Italia e lavorare al meglio con questa società e renderla una grande storia portando i nostri contenuti, la nostra visione e il nostro savoir faire".

L'investimento di Vivendi in Telecom "è industriale e con un'ottica di lungo periodo", aggiunge il ceo della media company francese diventata il primo azionista del gruppo di tlc con il 14,9%, il quale non esclude l'ipotesi di un aumento della quota nel gruppo di tlc. "Da parte di Vivendi c'è il pieno impegno ad essere a fianco del board e del management di Telecom Italia - prosegue - e il nostro piano è quello di sostenere lo sviluppo della rete. Quello che vogliamo realizzare è lo sviluppo della distribuzione di video, musica e contenuti. Abbiamo una strategia di lungo termine come azionisti in Telecom Italia".

Tarak Ben Ammar, già membro del board di Telecom per conto di Telco, resterà in cda rappresentando gli interessi del socio francese Vivendi. Soddisfatto, al termine dell'incontro con il ministro dello Sviluppo e con de Puyfontaine, il presidente di Telecom Italia Giuseppe Recchi: "L'incontro è andato molto bene: c'è consapevolezza del valore aggiunto che gli investitori stranieri possono portare nel nostro paese ". Recchi mette l'accento sulle "possibili sinergie tra il mondo delle tlc e quello dei contenuti: è il futuro. Insieme a Vivendi possiamo competere con i grandi player a livello mondiale".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI