Home . Soldi . Finanza . Borse europee deboli, a Milano crolla Fca

Borse europee deboli, a Milano crolla Fca

FINANZA
Borse europee deboli, a Milano crolla Fca

Le Borse europee aprono deboli, in scia alla flessione degli indici statunitensi (Dow Jones -1,78%, Nasdaq -2,51%) che risentono della crisi dell'amministrazione del presidente Donald Trump. Dopo la chiusura in flessione delle piazze finanziarie asiatiche (Nikkei -1,32%), i listini del Vecchio Continente provano ad arginare i ribassi segnati ieri, in attesa di importati dati macroeconomici Usa. A Milano l'indice Ftse Mib cede lo 0,42% a quota 21.142 con lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 178,5punti base. In flessione Londra -0,46%; sulla parità Francoforte -0,11% e Parigi -0,06%.

A Piazza Affari crolla Fca -5,28% a 9,145 euro su cui pesa l'indiscrezione che gli Usa sarebbero pronti a fare causa al gruppo se falliranno i negoziati circa la violazione delle norme sulle emissioni diesel. Ieri la Commissione Ue ha deciso di aprire una procedura d’infrazione legale contro l’Italia per aver ignorato le accuse circa frodi nei test sulle emissioni da parte del gruppo automobilistico.

In rosso anche Telecom a 0,875 euro (-2,51%) e Bper -1,93%. Vendite sull'intero comparto bancario: Unicredit cede lo 0,55%, Intesa Sanpaolo lascia sul terreno lo 0,86%. Tra i titoli in rosso anche Exor -1,72%, Moncler -1,73% e Unipol -1,50%. Tra i pochi titoli in rialzo, invece, Terna +0,97%, Snam +0,66% e Luxottica +0,65%.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI