Home . Soldi . Finanza . Borsa: rialzi di oltre 20% con spinta Pir, ma 'moda' può esaurirsi

Borsa: rialzi di oltre 20% con spinta Pir, ma 'moda' può esaurirsi

FINANZA
Borsa: rialzi di oltre 20% con spinta Pir, ma 'moda' può esaurirsi

SALVADANAIO IN TERRACOTTA EURO RISPARMIO

Il rally degli indici minori di Borsa italiana, saliti di oltre il 20% da inizio anno, potrebbe esaurirsi presto, ma si può già fare un bilancio dell'effetto-Pir (Piani individuali di risparmio) su Piazza Affari. Se ancora non si può sapere quanto frutterà ai risparmiatori, il nuovo strumento di investimento vincolato alle piccole medie imprese italiane a bassa capitalizzazione ha fatto un gran bene alle quotazioni. Ir Top ha calcolato le performance di ciascuno: da gennaio, mese che coincide all'arrivo sul mercato dei piani individuali di risparmio, il Ftse Mib ha guadagnato il 12%; il Ftse Mid Cap il 25%, lo Star il 28%, il Ftse Small Cap il 27% e l'Aim Italia il 23%. Non male, se si considera che nell'intero 2016 il Ftse Mib ha registrato un calo del 9,68% (All Share -9,6%), con 20 nuove ammissioni in tutto, contro le 32 dell'anno precedente.

Il clima positivo si registra anche con il boom di quotazioni, soprattutto sull'Aim, che da inizio 2017 conta quattordici nuovi ingressi: Glenalta, Pharmanutra, Culti Milano, Digital 360, Finlogic, Wiit, Tps, Crescita, Telesia, Health Italia, Alfio Bardolla, Sit Group e Sprint Italy. L'ultimo debutto è di ieri, con la Spac Eps, tra l'altro la 15esima Spac a quotarsi sui mercati di Borsa Italiana. Tutta la Borsa di Milano, e le sue 23 nuove matricole complessive, hanno beneficiato di una nuova iniezione di capitali. Un fermento e una rinnovata vitalità che hanno anche una motivazione tecnica, se non fisiologica. E potrebbero non durare a lungo.

"E' esploso un effetto 'moda', che ha coinvolto tutte le case di investimento italiane, comprese quelle estere che operano in Italia: nessuna di loro si può permettere di non offrire Pir ai propri clienti, anche perché il cliente italiano è sensibile al vantaggio fiscale", spiega all'Adnkronos Riccardo Ambrosetti, presidente Ambrosetti Asset Management Sim. Nei primi cinque anni di un investimento in Pir, infatti, non vengono tassate le rendite finanziarie. "E' come se - ragiona - in un piccolo stagno fosse stato lanciato un sasso gigantesco: decine di milioni di euro che non erano andati in quel mercato negli ultimi dieci anni sono entrati in pochi mesi".

A furia di comprare, i prezzi sono saliti. "Ma questo è accaduto indipendentemente da valutazioni professionali di costo-convenienza". Uno dei problemi di queste società, spiega sempre Ambrosetti, è che "la copertura analitica dei titoli a scarsa capitalizzazione è praticamente nulla: mancano - sottolinea - quegli strumenti di valutazione che sono alla base di una decisione di investimento". Un boom, quindi, che come tutte le 'mode' potrebbe esaurirsi presto, trasformandosi nella bolla che molti paventavano.

Ambrosetti Sim, ad esempio, ritiene che per il 2017 "buona parte dei rialzi sia avvenuto. A livello di indici italiani, escludendo i titoli a larga capitalizzazione, non vediamo la possibilità di andare significativamente oltre le quotazioni attuali". In particolare, per MidCap, Star e Aim, i segmenti di Borsa dedicati alle piccole imprese, le quotazioni a fine anno saranno "nella migliore delle ipotesi di un 10% superiore al livello attuale; nella peggiore delle ipotesi un 20% al di sotto".

E' questo, secondo il presidente della sim, lo "spazio di manovra ragionevole" dei panieri a bassa capitalizzazione da qui a fine anno. "Certo, ci saranno nuove emissioni di prodotti Pir da parte di altre case di investimento nell'ultimo semestre, ma sappiamo anche che c'è qualche sgr che inizia a frenare le nuove sottoscrizioni: l'enorme salita della prima fase dell'anno si assesterà". Tutto ciò a condizione che il presidente della Bce, Mario Draghi, non decida di passare presto a una fase più restrittiva della politica monetaria. In quel caso, "le quotazioni azionarie europee e italiane potrebbero subire delle variazioni al ribasso".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI