Home . Soldi . Finanza . Borse europee deboli, Tim -1,4%

Borse europee deboli, Tim -1,4%

FINANZA
Borse europee deboli, Tim -1,4%

AFP PHOTO / Marco BERTORELLO

Cautela sui mercati, privi di grandi spunti macroeconomici, alla fine di una settimana che ha visto nel giro di 48 ore crescere e smorzarsi i timori per un’escalation militare in Siria. Nell'incertezza sugli sviluppi delle tensioni tra Russia e Stati Uniti, Wall Street scivola in territorio negativo dopo la partenza in rialzo e le Borse europee si mantengono piatte o in leggero rialzo.

Londra segna +0,09%, Francoforte +0,22%. Amsterdam è piatta (+0,03%), Parigi in leggero rialzo (+0,11%). Il cambio Eurodollaro è stabile con l'Euro a 1,23 dollari, mentre tra le materie prime il greggio prosegue il trend rialzista, con il Wti a 67,4 dollari al barile.

Sul Dow Jones, in calo dello 0,25% alle 18, può aver influito la fiducia dei consumatori negli Stati Uniti, che è in deciso calo, ad aprile, rispetto al mese precedente. L'indice dell'università del Michigan è sceso a 97,8 punti dopo i 100,6 punti di marzo ma attese degli analisti stimavano una crescita a 101,4 punti, in linee con l'andamento dei mesi precedenti, che ha subito quindi una drastica battuta d'arresto.

La Borsa Milano guadagna a fine giornata lo 0,1% a 23.330 punti, con Telecom Italia tra i titoli peggiori (-1,44%) dopo il ricorso del cda e di Vivendi contro il collegio sindacale. Nel mirino, la sua scelta di integrare l'ordine del giorno dell'assemblea del 24 aprile con la nomina dei nuovi consiglieri, rendendo così più probabile quella dei sei nomi indicati dal fondo Elliott.

Il comparto bancario non brilla: Mediobanca cede lo 0,8%, Mps lo 0,7% e Unicredit lo 0,26%, mentre è in controtendenza Creval (+2,7%). In deciso ribasso Azimut (-3,3%) e St (-1,3%). Sul fronte opposto del Ftse Mib, sono ben comprati Salvatore Ferragamo (+1,1%), Prysmian (+0,98%) e Moncler (+0,86%).

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI