Home . Soldi . . Whirlpool: 1.300 esuberi, chiusura per Caserta, None e Albacina

Whirlpool: 1.300 esuberi, chiusura per Caserta, None e Albacina

Whirlpool: 1.300 esuberi, chiusura per Caserta, None e Albacina

"Whirlpool annuncia 1.350 esuberi, di cui 1.200 nelle fabbriche e 150 nei centri ricerca; chiusura di Caserta, None e Albacina". E' quanto scrive in un tweet Gianluca Ficco, segretario Uilm metalmeccanici.

Ed è reazione immediata per salvare l'impianto ex Indesit di Caserta, ora Whirlpool, come scrive in un tweet la Uilm con il segretario regionale della Campania, Giovanni Sgambati, che dice: ''Whirpool si assume la grande responsabilità di chiudere l'ultima realtà che ha nella storia del marchio Indesit''. E Sgambati a Labitalia aggiunge: "Non finisce qui, stiamo per programmare iniziative più incisive nei prossimi giorni".

Per Sgambati, si tratta di "una decisione scellerata che cancella di fatto l'ultimo stabilimento dello storico marchio Indesit e lo fa in un territorio devastato quale quello di Caserta". I sindacati, promette Sgambati, "costruiranno una dura reazione per far loro cambiare idea e auspichiamo che il governo sia dalla nostra parte". Sono circa 800 i lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Caserta.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI