Home . Soldi . . Cia, 18.000 gli agriturismo in Italia

Cia, 18.000 gli agriturismo in Italia

(rif. Expo: al via Festival agriturismo per mangiare secondo campagna)

Cia, 18.000 gli agriturismo in Italia

Sono oltre 18.000 gli agriturismo in Italia, e generano un movimento economico di alcuni miliardi di euro all’anno. E il primo Festival dell’agriturismo organizzato da Cia e Turismo Verde in occasione di Expo, che prende il via domani, vuole proprio sottolinearne il valore non solo economico ma soprattutto come luogo dove gli italiani scelgono di incontrare la campagna e di gustare i sapori della ruralità, facendo diretta esperienza dell’ambiente naturale.

Dei 18.000 agriturismo, secondo i dati riportati dalla Cia, sono 15.334 quelli con alloggio, per un totale di 189 mila posti letto, 8.928 con ristorazione (337.385 coperti circa), 3.140 con escursionismo, 1.615 con equitazione, 2.398 con mountain bike, 1.407 con corsi, soprattutto di cucina. Il 51,4% si trova in collina, il 34,4% in montagna, il 14,2% in pianura. Inoltre, il 50,4% è al Nord, il 31,6% al Centro, il 18% al Sud e nelle isole.

E gli agriturismo sono il settore di accoglienza turistica in maggiore crescita in Italia, sostenuti soprattutto dalla domanda estera. Basti considerare che, secondo i dati di Censis Sevizi, l’enogastronomia è il motivo principale per cui gli stranieri scelgono l’Italia come meta turistica; 6 su 10 vengono in Italia esclusivamente per vacanze, e tra questi quelli motivati al viaggio per praticare agriturismo sono il 2%, mentre quelli che nel 2012 hanno scelto la meta Italia esclusivamente per il cibo e il vino sono lo 0,7%.

Il comparto agrituristico, stando alle rilevazioni di Agrietur riportate dalla Cia, è anche quello che maggiormente ha generato valore in agricoltura. Tra il 1998, anno in cui è stata istituita la legge sull'agriturismo, e il 2013 le aziende sono aumentate complessivamente di circa il 150%.

La Toscana resta la regione leader del settore con 4.074 aziende agrituristiche per 50mila posti letto e una produzione di fatturato di 250 milioni di euro all'anno circa. Subito dopo ci sono il Trentino Alto-Adige (3.229 agriturismo) e il Veneto (1.222). Quarto posto per la Lombardia (1.132 aziende) e quinto per l'Umbria (1.052). Nel Sud la Calabria conta 466 strutture e la Sicilia 457. Sempre la Toscana resta anche la regione leader per quanto riguarda le quote rosa: gli agriturismo toscani a conduzione femminile rappresentano oltre il 40% del totale rispetto alla media nazionale (34%).

Il fatturato medio delle imprese agrituristiche si attesta leggermente al di sotto dei 60 mila euro. "Il che significa che l’agriturismo è una componente fondamentale per l’agricoltura multifunzionale a cui guarda la Cia e un settore che consente di assicurare il giusto reddito alle imprese proprio in quel modello di filiera integrata che la Cia ha posta a base del suo progetto di agricoltura. Ecco perché per Cia e Turismo Verde questo primo Festival dell’agriturismo non è solo un’eccellente manifestazione gastronomica, ma la messa in valore di un modello agricolo per lo sviluppo sostenibile attraverso la valorizzazione dei territori, la difesa della biodiversità, il rilancio della ruralità", sottolinea.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.