Home . Sport . De Boer pensa all'Empoli: "Voglio la stessa intensità vista con la Juve"

De Boer pensa all'Empoli: "Voglio la stessa intensità vista con la Juve"

SPORT
De Boer pensa all'Empoli: Voglio la stessa intensità vista con la Juve

Frank De Boer (foto Afp)

"L'atteggiamento è la cosa più importante, con l'Empoli servirà lo stesso spirito visto contro la Juventus. La nostra prestazione è stata molto importante, sono arrivati 3 punti che ci aiutano nel processo di crescita". Proseguire sulla strada che si è intrapresa col successo contro i campioni d'Italia senza abbassare la guardia, è la rotta tracciata dal tecnico dell'Inter, Frank De Boer, che dopo la Juve vuole conferme dai suoi nella difficile trasferta in Toscana.

"Dopo la Juve la cosa più importante sarà vedere l'atteggiamento che avremo contro le piccole, dopo Empoli avremo delle risposte. Non sarà facile essere motivati al top, sono passati solo 3 giorni dall'ultima sfida e non ci siamo prepararti come al solito. I ragazzi sono stanchi, dovremo vedere come reagiranno".

Sull'Inter che vuole vedere in campo De Boer spiega la sua filosofia: "Vorrei vedere una squadra che cerca sempre di dominare la partita, con l'Empoli voglio una squadra compatta come ho visto a San Siro. Chiedo di giocare la palla più rapidamente, i ragazzi stanno migliorando in questo processo anche se non è facile. Contro i bianconeri abbiamo fatto un ottimo lavoro ma possiamo migliorare in molte altre cose. Voglio vedere lo stesso pressing e la stessa mentalità", aggiunge l'allenatore olandese.

"Sono consapevole della forza della squadra però dobbiamo dimostrarlo sempre, in allenamento e in partita. Abbiamo una squadra con molta qualità ma non serve a nulla se non si lavora duro, questo i giocatori lo devono tenere a mente -chiarisce De Boer-. Vincere domenica è stato fantastico ma non serve a nulla se non si vince la prossima gara".

Infine sul ruolo del capitano Icardi. "E' un giocatore molto importante per la squadra, è il capitano, e il capitano deve sempre dimostrare il suo ruolo, non solo a parole. Un professionista deve dimostrare in campo quello che vale e non a parole e lui lo sta facendo ogni giorno in allenamento e in partita", conclude De Boer.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI