cerca CERCA
Sabato 21 Maggio 2022
Aggiornato: 10:23
Temi caldi

Comunicato stampa

1969 - 2019: Roland Berger compie 50 anni

27 marzo 2019 | 17.06
LETTURA: 4 minuti

• Roland Berger Italia festeggia i suoi primi 50 anni e assicura: «Il meglio deve ancora arrivare». Parola di Alfredo Arpaia, AD e Senior Partner.
• L’Italia è al centro della strategia di crescita di Roland Berger Group con un piano di espansione a doppia cifra.
• Focus sull’approccio “navigating complexity” volto ad assicurare un successo duraturo e sostenibile per aziende e istituzioni.
• Roland Berger Italia è alla ricerca costante di nuovi talenti, anche all’insegna del gender equality.

Milano, 27 marzo 2019 – Roland Berger Italia compie 50 anni. Fondata nel 1967 in Germania, dall’omonimo imprenditore Roland Berger, la società di consulenza arriva nel nostro Paese appena due anni più tardi nel 1969. È la seconda sede al mondo e a fondarla è Mariano Frey. Oggi Roland Berger è la più grande società di consulenza strategica di origini europee a livello internazionale ed è presente in 34 Stati con 50 uffici, tra cui quello italiano, guidato da Alfredo Arpaia, AD e Senior Partner. “Navigating complexity” si conferma il motto dell’azienda perché interpreta alla perfezione l’impegno costante dei consulenti Roland Berger nel cogliere le sfide di una società e di un contesto competitivo sempre più volatile, incerto, complesso ed ambiguo (VUCA per gli anglosassoni). Obiettivo: diventare il partner strategico di riferimento delle aziende e delle istituzioni nel navigare la complessità anticipando in modo proattivo i cambiamenti di medio e lungo periodo e cogliendo con le giuste strategie le molteplici opportunità offerte dai singoli mercati di riferimento.

UNA STAGIONE D’ORO - I 50 anni di Roland Berger Italia sono il culmine di una stagione d’oro. La società si è affermata come uno dei protagonisti del settore della consulenza strategica in Italia. La filiale italiana, presente oggi sia a Milano sia a Roma, conta più di 15 tra Partner e Principal, a copertura di tutte le industry.

Oltre che numericamente, la crescita e il posizionamento di Roland Berger sono sottolineati anche da prestigiosi riconoscimenti, ultimo dei quali quello targato IDC (International Data Corporation) che nella sua valutazione annuale circa i protagonisti della consulenza strategica a livello internazionale ha premiato Roland Berger in particolare in 3 aree core:

- capacità unica nel supportare i clienti a migliorare l’esperienza del proprio mercato di riferimento e/o dei propri consumatori finali (a dirlo sono i clienti stessi che posizionano i consulenti Roland Berger al primo posto in assoluto);
- posizionamento distintivo nel fornire informazioni chiave (“strategies that work”) alle aziende cliente per diventare/rimanere competitivi e nel supportarne il cambiamento organizzativo in una ottica business oriented;
- leadership indiscussa nel supportare i clienti ad efficientare la macchina operativa e il business model gestendo al contempo i rischi.

«Siamo orgogliosi dei riconoscimenti e delle performance date dagli alti standard del nostro lavoro a servizio dei nostri clienti, ma siamo certi che il meglio deve ancora arrivare» dichiara Alfredo Arpaia, AD e Senior Partner. E aggiunge: «Nei prossimi mesi rafforzeremo ulteriormente il nostro posizionamento crescendo “double digit” a livello mondo e ancora di più in Italia», accompagnando un numero sempre più elevato di realtà industriali, finanziarie e dei servizi nel loro processo di crescita e di recupero di competitività sui mercati internazionali.

FOCUS SUI TALENTI — La chiave di successo per Roland Berger e per i suoi clienti sono i talenti. A testimoniarlo è un altro prestigioso riconoscimento ottenuto. Roland Berger si è infatti posizionata tra le prime società europee di settore nella graduatoria mondiale Vault Top 50 in termini di “best place to work and to have a career”. «I talenti che compongono il nostro team sono la vera forza di Roland Berger» specifica Alfredo Arpaia. «Abbiamo una squadra solida, competente, molto coesa, unita e motivata per sostenere il percorso di crescita che ci attende nei prossimi anni. Siamo costantemente alla ricerca di talenti con ogni seniority e per tutte le industry per crescere ulteriormente. Vogliamo puntare sulla diversità quale vero atout per fare la differenza» conclude Arpaia. «E nei prossimi mesi rafforzeremo ancora la presenza di consulenti donne. Questione anche di business, naturalmente. Perché il pensiero laterale e la capacità di osservare i problemi da angolazioni diverse tipico dell’universo femminile conferma proprio il nostro approccio “strategies that work”». Si inserisce in questo filone anche il ciclo d’incontri promosso proprio da Roland Berger con cadenza mensile e volto a coinvolgere talenti femminili di industry tra le più diverse che possano essere d’esempio e d’ispirazione per i consulenti Roland Berger. Organizzati sulla falsa riga delle leadership talk di stampo anglosassone, questi incontri puntano a consolidare ulteriormente l’impegno di Roland Berger in chiave gender equality.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza