cerca CERCA
Martedì 23 Luglio 2024
Aggiornato: 11:22
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Fisco, Aepi: "Cosa cambia con delega per professionisti e imprese"

Lo scorso 23 maggio è stato il termine ultimo per depositare eventuali emendamenti, ora si attende soltanto il testo definitivo e la sua pubblicazione dei primi decreti

 - FOTOGRAMMA
- FOTOGRAMMA
29 maggio 2023 | 16.34
LETTURA: 2 minuti

Una serie di incontri tra rappresentanti di imprese e professionisti e la politica per seguire i lavori sulla riforma fiscale e individuare proposte per migliorarla. Inizia domani 30 maggio alle ore 10.30 con una tavola rotonda all’interno di 'Spazio Impresa' nella sede di Aepi in via degli uffici del Vicario 43 a Roma, il percorso di accompagnamento che la confederazione presieduta da Mino Dinoi vuole portare avanti parallelamente ai lavori della nuova legge delega per la riforma fiscale, in cantiere da tempo e in procinto di vedere la luce.

Lo scorso 23 maggio è stato il termine ultimo per depositare eventuali emendamenti, ora si attende soltanto il testo definitivo e la sua pubblicazione dei primi decreti. Assieme a Celestino Bottoni, vicepresidente con delega alle professioni, presenti anche l'onorevole Guerino Testa, segretario della Commissione Finanze, e gli onorevoli Vito De Palma e Luciano D’Alfonso, entrambi membri della Commissione Finanze, per approfondire i temi più caldi e le criticità legate alla riforma.

Un confronto tecnico con i rappresentanti parlamentari che indirizzeranno i prossimi provvedimenti del Governo. “Aepi è a fianco di imprese e professionisti -ha spiegato il presidente di Aepi Mino Dinoi- per questo sono mesi che sta vigilando sulla materia fiscale e su questa nuova legge delega, in modo sempre proattivo e costruttivo. Vogliamo contribuire a rendere il mercato del lavoro sempre più snello, abbassando quanto possibile la pressione fiscale, semplificando la burocrazia e garantendo la certezza del diritto”. Nei giorni scorsi la Confederazione ha ricevuto dalla Commissione Finanze l’invito a presentare una memoria scritta sulla nuova legge delega.

Aepi, ormai già da tempo, ha individuato alcuni punti cruciali come la diminuzione della pressione fiscale, la certezza del diritto, la semplificazione amministrativa, la diminuzione degli oneri amministrativi e del regime sanzionatorio per i contribuenti onesti in difficoltà.

“Dalle prime informazioni che abbiamo la riforma è senza dubbio positiva -ha chiarito il vicepresidente Aepi con delega alle professioni, Celestino Bottoni- ha riscosso già il plauso di tutti gli operatori ma bisognerà attendere i primi provvedimenti per capire se si riusciranno concretamente a colmare le ormai croniche lacune del sistema. Niente di insormontabile, ma sono temi che ci stanno a cuore e che aiuterebbero professionisti e aziende ad alzare la testa. Per questo seguiremo tutto l'iter parlamentare confrontandoci con le istituzioni e i nostri iscritti per dare, come sempre, un contributo costruttivo nell'interesse collettivo”. Appuntamento quindi domani 30 maggio a 'Spazio Aepi', in via uffici del vicario 43, alle ore 10:30.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza