cerca CERCA
Martedì 07 Febbraio 2023
Aggiornato: 08:53
Temi caldi

Adani, bufera social: "Toni inaccettabili in Rai"

27 novembre 2022 | 11.37
LETTURA: 1 minuti

La seconda voce della tv di Stato ai Mondiali 2022 finisce nel mirino del web

alternate text

"Semplicemente un mitomane fuori di testa che urla come fosse al baretto sotto casa sua. E invece fa il telecronista alla Rai pagato con i miei soldi. Inaccettabile e vergognoso". E' il tenore di centinaia di commenti stamane sui social all'indirizzo di Daniele Adani, seconda voce Rai nella telecronaca dei Mondiali di calcio in corso in Qatar, per il commento della partita Argentina Messico, durante la quale l'ex difensore dell'Inter si è lasciato andare ad un'esultanza sopra le righe che non sembra essere piaciuta affatto ai tifosi.

"La Rai non può presentare Adani in telecronaca. Non si può ascoltare un circo così. Non è accettabile che sovrasti il telecronista nel raccontare la partita. Né quelle urla da cavernicolo sul gol. Basta così", tuona seccamente un utente. "Adani comunque si deve solo vergognare. Zero professionalità. Davvero impresentabile", aggiunge un altro. "Ma non si è accorto che non è Bobo Tv ma la tv di Stato?!", scrive un altro riferendosi alla partecipazione di Adani al format nato su Twitch con Bobo Vieri.

Molti i commenti a 'difesa' del collega telecronista Stefano Bizzotto, sovrastato dall'entusiasmo 'ultrà' di Adani. "Lancio una petizione #FreeBizzotto. È una persona per bene, un professionista di lungo corso, un onesto giornalista della nostra Tv di Stato. Cosa ha fatto di male per meritarsi Adani come compagno di telecronaca per un mese filato?", scrive un tifoso. E un altro ironizza: "Alla prossima Bizzotto se gli danno di nuovo Adani si fa arrestare dagli Iraniani". Il livello di gradimento della telecronaca è sintetizzato dall'ironia di un tifoso su tutti: "Se Adani commentasse Argentina-Equitalia, mi spingerebbe a tifare Equitalia", scrive ironico l'utente.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza