cerca CERCA
Martedì 19 Ottobre 2021
Aggiornato: 12:05
Temi caldi

var

Al via la Var anche in serie B

02 aprile 2019 | 16.32
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Foto Fotogramma)

(Aip/AdnKronos)

"La Figc ha dato il via libera alla var in serie B per le semifinali e la finale dei playoff di questa stagione, con la possibilità di estenderla anche ai turni precedenti dei playoff e dei playout", così ha annunciato il presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio, Gabriele Gravina, al termine del consiglio federale odierno. "Dobbiamo valutare di concerto con Uefa e Fifa la possibilità di una sperimentazione offline per tutto il girone di andata della prossima stagione e riservarsi la definitiva introduzione nel girone di ritorno", sottolineando inoltre come sia ben avviata la realizzazione della room control unica a Coverciano che "potrebbe partire nella nuova stagione 2019/20". Si va avanti d'intesa con l'Aia anche sul progetto per la formazione di specialisti del Var "che rappresentano una nuova categoria con 6-7 arbitri dismessi, professionisti che hanno una formazione specializzata".

Gravina ha anche parlato della possibilità di anticipare la fine del prossimo campionato di serie A: "Abbiamo appreso oggi che finirà il 24 maggio, non abbiamo avuto modo di confrontarci con la Lega A ma avvieremo comunque una riflessione con loro e sono convinto che troveremo un punto di incontro, perché ci sono condizioni oggettive che creano qualche piccolo disagio con questa data". Tra le criticità, la più evidente è quella legata all'inizio dell'Europeo, il 12 giugno, con la partita inaugurale in programma all'Olimpico di Roma.

"Non è possibile utilizzare l'Olimpico il 24 maggio perché, in base all'accordo con la Uefa, lo stadio dovrà essere liberato al massimo il 18 maggio. Quindi o Roma e Lazio dovrebbero giocare entrambe in trasferta e questo sarebbe atipico, oppure dobbiamo trovare un'intesa", ha evidenziato Gravina, ribadendo che chiederà alla Lega Serie A "di fare una riflessione più attenta".

Il numero uno di via Allegri ha fatto inoltre notare che, nell'ottica della preparazione degli azzurri alla rassegna continentale, la data di fine campionato "non è perfettamente in linea con altri campionati come Germania e Inghilterra, che finiranno rispettivamente il 10 e il 17 maggio". Gravina ha infine ipotizzato "due possibilità: anticipare di una settimana la fine del campionato o fare un turno infrasettimanale in più".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza