cerca CERCA
Martedì 04 Ottobre 2022
Aggiornato: 04:00
Temi caldi

Rifiuti: raccolta speciale carta e cartone nel centro di Napoli

03 dicembre 2014 | 16.10
LETTURA: 3 minuti

Parte a San Ferdinando Chiaia e Posillipo grazie all'accordo tra Comieco, Comune e Asia Napoli Spa, per 6 mesi coinvolgerà negozi e artigiani.

alternate text

Sviluppare una maggiore attenzione all’ambiente e migliorare la raccolta di cartone a livello locale tra i commercianti, a partire da un periodo come quello prenatalizio in cui si intensificano i consumi e di conseguenza l’utilizzo di imballaggi in cartone. E' l'obiettivo del nuovo progetto di potenziamento della raccolta differenziata di carta e cartone a San Ferdinando Chiaia e Posillipo, tra i quartieri storici di Napoli a più alta densità di esercizi commerciali e attività artigianali.

L’accordo è stato siglato da Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica, Comune di Napoli e Asia Napoli Spa, d’intesa con Cooperativa Sociale Arcobaleno e Gruppo Imprese Sociali Gesco. Il progetto, che segue quello appena avviato nel Rione Sanità, rientra nell’ambito di un’intesa tra Comune di Napoli, Comieco e Asia volta a sensibilizzare attraverso diverse iniziative operatori commerciali e cittadini sull’importanza della raccolta differenziata.

Le attività di raccolta verranno effettuate, tenuto conto delle caratteristiche morfologiche, di viabilità e di produzione di rifiuti delle aree coinvolte, da Cooperativa Sociale Arcobaleno, che ha una consolidata esperienza nelle attività di raccolta di carta e cartone maturata nella città di Torino, e da Gesco, che opera da tempo sul territorio di Napoli nel campo dei servizi e delle attività sociali e di volontariato. Sarà anche istituito un osservatorio settimanale, gestito dalla Cooperativa Arcobaleno, per monitorare i risultati della sperimentazione.

“Partiamo con un’importante sperimentazione nei quartieri San Ferdinando Chiaia e Posillipo - spiega Tommaso Sodano, vice sindaco del Comune di Napoli - per potenziare la raccolta del cartone, e al tempo stesso creiamo economia dal basso affidando alle cooperative sociali la raccolta del cartone presso gli esercizi commerciali del quartiere. Con questo progetto, insieme a Comieco puntiamo a raddoppiare la quantità di cartone raccolto”.

“Comieco ha fatto decollare l’esperienza delle cooperative sociali nella raccolta differenziata a Torino, con un progetto di successo che ha coniugato efficienza, ecologia e valorizzazione del capitale sociale, e ora intendiamo replicarlo a Napoli - aggiunge Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco - Vogliamo sperimentare questa iniziativa nei quartieri del centro di Napoli perché crediamo abbia interessanti margini di miglioramento in termini di raccolta di materiali cellulosici".

"Riteniamo infatti - conclude Montalbetti - che, in funzione delle utenze presenti sul territorio, si possa raggiungere in tempi rapidi la soglia dei 22 kg/pro capite di raccolta del solo cartone attraverso un adeguato potenziamento del servizio di raccolta”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza