cerca CERCA
Lunedì 03 Ottobre 2022
Aggiornato: 23:44
Temi caldi

Alitalia: Lupi, ore decisive, ognuno si assuma responsabilita'

29 luglio 2014 | 12.51
LETTURA: 2 minuti

L'operazione Alitalia-Etihad è arrivata "alle ore decisive" e "tutti sono chiamati ad assumersi le proprie responsabilità". A metterlo in chiaro è il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, appena giunto alla presentazione del piano per l'esodo estivo 2014 dell'Anas. "E' una settimana decisiva, vediamo in queste ore l'evolversi della situazione", ha sottolineato Lupi.

"I tempi erano chiari a tutti: a sindacati, soci e banche. Siamo arrivati alle ore decisive ed è inutile girarci attorno. Etihad aveva posto questioni molto chiare a cui è stata data una risposta altrettanto chiara dal cda di Alitalia. Adesso bisogna tradurre quelle risposte in fatti concreti. L'alternativa è molto chiara e lo devono sapere tutti: è il baratro o lo sviluppo", ha avvertito il ministro delle Infratture.

"Non ci sono altre possibilità. Lo dico con chiarezza anche a una parte dei sindacati perchè il tira e molla non è ammesso". Al momento, come ha spiegato Lupi, non è prevista una convocazione da parte del governo delle organizzazioni sindacali. In questa fase, infatti, sta all'azienda mediare con le organizzazioni sindacali. "L'azienda -ha detto Lupi- deve concludere le trattative con soci e sindacati. Gli accordi sottoscritti sono validi e riguardano tre questioni: esuberi, risparmi sul costo del lavoro e contratto nazionale di settore. Qualche sindacato -ha incalzato ancora Lupi- mi sembra non abbia capito molto bene tutte e tre le questioni, che sono parte integrante dell'accordo con Etihad".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza