cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 15:15
Temi caldi

Amadeus Sanremo 2023, Coletta: "Ne parlerò con vertici Rai"

08 febbraio 2022 | 15.20
LETTURA: 2 minuti

"Prematuro parlarne adesso, bisogna lasciare sedimentare le emozioni"

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

"Pensare di mettere da parte Amadeus per il prossimo Sanremo è sbagliato. Ma è prematuro parlarne adesso, bisogna lasciare sedimentare le emozioni". Lo ha detto in riferimento alla possibilità di un Amadeus Quater alla conduzione del Festival il direttore di Rai1 Stefano Coletta durante la presentazione del 'Cavaliere Mascherato', annunciando che, dopo la maratona sanremese, il presentatore "deve riposarsi e a breve ci incontreremo con i vertici Rai per parlarne”.

“Per avere gli stessi numeri totalizzati da Amadeus dobbiamo risalire agli ascolti del 1995”, ha detto ancora Coletta. "Nel lavoro di messa in scena di Sanremo, centrale è quello della direzione artistica: non avrebbe avuto il record raggiunto senza la selezione musicale che c’è stata. Amadeus – ha concluso - è un elemento molto importante da tenere perciò in considerazione".

Da venerdì 11 febbraio, poi, in prima serata su Rai1 prende il via la terza edizione de’ ‘Il cantante mascherato’, condotto da Milly Carlucci. “Una terza edizione con un appuntamento in più, quest’anno con sei puntate. Sono stato colpito fin dalla prima edizione dai target standard, ma anche giovanissimi, di appassionati a questo programma - dice Coletta -. Soprattutto loro, bambini e adolescenti, si appassionano a questo meccanismo che ha al centro la maschera, anello di congiunzione con un conflitto dell’uomo, l’essere e l’apparire, di cui tanti filosofi hanno scritto. Essendo uomini sociali, senza una maschera non riusciamo a essere pienamente noi stessi”. Nel programma si sfidano 12 celebrity, attraverso performance canore eseguite in forma anonima grazie a maschere pittoresche e spettacolari. Tra le novità i duetti in cui le ‘maschere’ si esibiranno con grandi nomi del panorama musicale italiano.

“Questa edizione – ha aggiunto Coletta - si connette al mood del presente e la leggerezza premierà questo programma, così come è successo con Sanremo: ci vogliono dei meccanismi che ci facciano superare ciò che è avvenuto negli ultimi due anni. La new entry Arisa in qualità di giurato – ha detto ancora - l’abbiamo fortemente voluta io e Milly, che ha una capacità unica di contaminare il suo lavoro con la sua company piena di talento, e con cui il pubblico vuole sintonizzarsi, formata da alcune star di ‘Ballando con le Stelle’, Simone Di Pasquale, Sara Di Vaira e ‘il più bello di tutti’ Vito Coppola. Quando il pubblico percepisce che un gruppo è libero e che ha lavorato liberamente – ha concluso - si sintonizza più volentieri”.

“Crediamo che questo formato e questo gioco, che deve diventare il più possibile trasversale, riesca a riunire la famiglia – ha aggiunto Leonardo Pasquinelli, ceo di Endemol Shine Italy che produce il programma - Ringrazio la Rai per averci investito. Il ‘generale’ Milly, grazie alla sua professionalità, e tutto il cast sono in questo senso una garanzia”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza