cerca CERCA
Sabato 29 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:51
Temi caldi

Basket, Nba: Belinelli-show e gli Spurs vincono la 16a gara di fila

29 marzo 2014 | 10.46
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Marco Belinelli è un cecchino e San Antonio colleziona la 16a vittoria consecutiva. La guardia bolognese segna 27 punti nel comodo successo che gli Spurs (56-16) ottengono per 133-102 sul campo dei Denver Nuggets (32-41), consolidando il miglior record nella regular season Nba. Belinelli è l'MVP di giornata con una prova impeccabile al tiro.

L'azzurro chiude con 10/15 dal campo e 6/9 da 3 punti in 29'24'' da titolare. La guardia si presenta con 14 punti nel primo quarto e arriva a quota 20 prima dell'intervallo, contribuendo in maniera determinante a chiudere la contesa con largo anticipo. ''E' andata bene per tutti, non solo per me - dice Belinelli - I miei compagni mi hanno passato la palla quando ero libero. Come al solito, è stato un gioco di squadra. Ci piace molto far girare il pallone''. A metà gara San Antonio è avanti di 19 (62-43) e nella ripresa può permettersi di amministrare le energie.

Tim Duncan gioca appena 22'21'', sufficienti per lasciare il segno con 20 punti, 8 rimbalzi e 4 assist. Denver, che si avvia a chiudere una stagione anonima, alza presto bandiera bianca e contano poco i 20 punti di Randy Foye o i 18 di Kenneth Faried.

Poca gloria per l'altro azzurro impegnato nella serata Nba. Gigi Datome gioca 4'44'' e fa in tempo a raccogliere un rimbalzo nella pesante sconfitta casalinga che i Detroit Pistons (26-46) incassano contro i Miami Heat (49-22) per 110-78. I detentori del titolo esibiscono la miglior versione di LeBron James. Il numero 6 dà spettacolo con una 'tripla doppia' mettendo a referto 17 punti, 10 rimbalzi e 12 assist. Udonis Haslem condivide i galloni di top scorer con il Prescelto, mentre Chris Bosh fa il proprio dovere con 15 punti e 9 rimbalzi. Detroit prova a rimanere nella scia dei campioni, ma crolla nel terzo periodo sotto un parziale di 35-18.

Finisce prima, di fatto, la sfida che i disastrosi Los Angeles Lakers (24-48) di Mike D'Antoni perdono in casa per 143-107 contro i Minnesota Timberwolves (36-35). La difesa gialloviola non esiste e gli ospiti possono andare all'intervallo lungo sul +31 (74-43). Kevin Love archivia la seconda 'tripla doppia' della carriera con 22 punti, 10 rimbalzi e 10 assist. Nikola Pekovic, al rientro dopo 6 gare di stop, ritrova subito il feeling con il canestro e firma 26 punti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza