cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 04:00
Temi caldi

Coronavirus, dall'Arizona al Texas record di casi in sei stati Usa

17 giugno 2020 | 09.32
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Afp)

Dalla Florida al Texas, passando per l'Arizona, l'Oklahoma, l'Oregon e il Nevada. Sono sei gli stati americani nei quali, nelle ultime 24 ore, si è registrato un record di nuovi casi di coronavirus. E questo mentre le amministrazioni locali hanno optato per la riapertura delle loro economie dopo un allentamento del lockdown imposto per contenere i contagi.

Il risultato è che al Tucson Medical Center dell'Arizona resta un solo posto disponibile in terapia intensiva, facendo temere per la vita delle persone che potranno averne bisogno dopo essere contagiate. ''Speriamo che nei prossimi giorni possa essere ampliata la terapia intensiva'', ha scritto su Twitter il medico Steven Oscherwitz, esperto in malattie infettive all'ospedale. ''La maggior parte degli ospedali dell'Arizona sono ora al completo, non siamo sicuri di poter assistere le persone che avranno bisogno della terapia intensiva'', ha aggiunto.

Nell'Oregon, il tentativo è ora quello di gestire il focolaio che si è registrato nella chiesa pentacostale della Contea Union, alla quale vengono collegati oltre duecento nuovi positivi al Covid-19. Il giornale Oregonian ha condiviso il video postato sul profilo Facebook dell'istituzione religiosa nel quale appaiono centinaia di fedeli in chiesa lo scorso 24 maggio mentre cantano, in piedi e uno vicino all'altro. Il filmato, ora rimosso dai social, mostra una situazione vietata secondo le norme in vigore in quella data per contenere la diffusione del coronavirus.

In Texas, secondo il governatore Greg Abbott il notevole aumento di casi va di pari passo con un aumento dei test condotti. Abbott rassicura inoltre che sono ancora 15mila i posti letto a disposizione nelle terapie intensive. La situazione è ancora gestibile, ha dichiarato il responsabile sanitario del Texas John Hellerstedt, ''ma la situazione può cambiare''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza