cerca CERCA
Sabato 27 Febbraio 2021
Aggiornato: 17:32
Temi caldi

Covid Cina, altri 109 casi: un gelato sotto accusa

18 gennaio 2021 | 08.43
LETTURA: 1 minuti

Sigillata la fabbrica che si trova a Tianjin, vicino a Pechino, e dipendenti sottoposti al test

alternate text
(Foto Afp)
(Adnkronos)

In Cina si sono registrati più di cento contagi di coronavirus al giorno per il sesto giorno consecutivo, con 109 casi confermati nelle ultime 24 ore. Lo riferiscono le autorità sanitarie cinesi che mettono sotto accusa un gelato. In particolare, il governo di Pechino ritiene di aver individuato il coronavirus su un gelato prodotto nella Cina orientale, che è stato ritirato dal mercato. La Daqiaodao Food Company che si trova a Tianjin, vicino a Pechino, è stata quindi sigillata e i suoi dipendenti sono stati sottoposti al test per il coronavirus, spiega il governo.

Intanto la Commissione sanitaria nazionale ha riferito che, dei 109 casi confermati nelle ultime 24 ore, 93 sono state trasmesse localmente. Di queste ultime, 54 sono state confermate nella provincia di Hebei, attorno a Pechino. Record di trenta nuovi casi nella provincia nord-orientale di Jilin, dove si teme che emergano nuovi focolai.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza