Home . Cultura . Halloween, arriva la 'FantasMAPPA'

Halloween, arriva la 'FantasMAPPA'

CULTURA
Halloween, arriva la 'FantasMAPPA'

Arriva proprio per Halloween una mappa, in senso letterale, dei fantasmi di Roma: la 'FantasMAPPA', che sarà presentata dal suo autore, Alberto Toso Fei, all'antivigilia della notte di Ognissanti, martedì 30 ottobre alle ore 18,30, alla Libreria Tic di via Agostino Bertani 9 di Roma. Mappa alla mano si scopre che ci si può appostare a Ponte Sisto, ogni sette aprile, per veder passare Olimpia Maidalchini, alias Donna Olimpia, che da tre secoli e mezzo continua a tuffarsi nelle acque del Tevere con la sua carrozza trainata da diavoli; Messalina può essere vista vagare per i viali del Pincio; Berenice aspetta innamoratissima l'imperatore Tito al Portico d'Ottavia, ignara che, se è diventata un fantasma, la colpa è proprio del suo amante, e Beatrice Cenci si fa immancabilmente trovare su Ponte Sant'Angelo nell'anniversario della sua esecuzione, con la sua testa fra le mani.

E, ancora, Lorenza Feliciani cerca il suo Conte di Cagliostro, la Fornarina piange il suo Raffaello, Emmeline Stuart carezza la mano mummificata del marito morto, prima di mettersi a dormire. A Roma i fantasmi sono quasi tutti femminili: gentili, riservati, spesso discreti e silenziosi. Questo e altro racconta la 'FantasMAPPA – Guida ai Misteri di Roma', realizzata in formato pieghevole 50x70 con testi di Alberto Toso Fei e illustrazioni di Manfredi Ciminale, pubblicata dalla Tic Edizioni di Roma. La mappa, che presenta quasi cinquanta storie e leggende, mostra una stilizzazione fedele delle strade di Roma, arricchite dalle miniature colorate di Manfredi Ciminale.

"Mi occupo da sempre del recupero delle storie della tradizione orale – spiega lo scrittore e giornalista Alberto Toso Fei – e pur essendo veneziano, nel venire ad abitare a Roma ho portato con me la voglia di conoscere gli aspetti più arcani e curiosi della città. Dopo aver iniziato raccontando le storie a mio figlio ho scoperto, portando in giro gli amici, che questa cosa piace da morire anche ai grandi. Da qui nasce l'idea di creare una mappa vera e propria, con la quale andare in giro per Roma a caccia di leggende". Tra le altre storie, divertenti o tragiche, della Roma leggendaria raccontate dalla mappa, quella della Fontana della Api di piazza Barberini, che fu profetica nel prevedere la morte di un pontefice, o dell'oste di piazza Navona, la cui testa guarda dall'alto i luoghi dove visse; del drago di Campitelli o della Bocca della Verità. Tutte vicende tramandate dalla tradizione, spesso orale, raccolte e riproposte nei luoghi in cui presero vita.

Alberto Toso Fei è esperto di storia segreta delle città, tra curiosità e mistero, e recupero del patrimonio della tradizione orale. Numerose pubblicazioni fanno di lui un punto di riferimento per tutto ciò che riguarda Venezia e la sua storia, mentre su Roma ha già scritto 'Misteri di Roma' (Studio LT2), libro dotato di codici QR coi quali l'autore 'esce' dalle pagine per raccontare direttamente le storie, e ha dato vita alla saga del 'Ruyi' (Marsilio), un libro-gioco che si trasforma in una caccia al tesoro multimediale con l'utilizzo del telefono cellulare. Lo scorso anno il suo graphic novel 'Orientalia' (Round Robin), disegnato da Marco Tagliapietra, è stato candidato al premio Strega, unico fumetto tra opere di narrativa. Ha creato il Festival del Mistero, dedicato al Veneto e ai suoi luoghi leggendari. Manfredi Ciminale, è nato a Bologna nel 1989, ma da sempre vive a Roma dove lavora come illustratore. Formatosi all'Officina B5 di Trastevere ha poi dato vita con altri illustratori al Collettivo Circasette. Nel 2015 ha realizzato l’intro a fumetti della graphic novel 'Benvenuti a Lalaland vol.1'. Lo scorso anno ha illustrato per Gorilla Sapiens Edizioni il primo libro di Granata e Pantagruel. Collabora con alcune testate online tra cui 'Il Tascabile' e 'Spaghetti Writers'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.