cerca CERCA
Sabato 27 Novembre 2021
Aggiornato: 09:12
Temi caldi

Da Milano a Roma, migranti accampati nelle stazioni

12 giugno 2015 | 18.17
LETTURA: 3 minuti

Odissea dei profughi a Tiburtina

alternate text
Tiburtina (foto Adnkronos)

Non più solo un posto di arrivi e partenze, la Stazione centrale di Milano si è trasformata in un luogo di ritrovo per i migranti. Non il migliore dei biglietti da visita per Milano nelle settimane dell'Expo. Il mezzanino della Stazione centrale è 'occupato' da diversi stranieri, in particolare siriani ed eritrei. Una presenza difficile da non notare: buste colorate a raccogliere i pochi oggetti che ognuno ha con sé sono controllati a vista dalle forze dell'ordine che presidiano costantemente la stazione.

Un caso di malaria e 30 di scabbia - Dall'apertura del presidio sanitario in Stazione Centrale, questa mattina, sono state oltre 60 le visite effettuate. I sanitari hanno riscontrato oltre 30 casi di scabbia e uno di sospetta malaria e il paziente è stato subito trasferito in ospedale. Una paura che si trasforma non solo in allarme sanitario, ma anche in dibattito politico sulla sicurezza. I migranti restano in fila ad attendere un pasto caldo: c'è chi passa la notte in una struttura di accoglienza, c'è invece chi è costretto a dormire in stazione. Ad accomunarli, spesso, lo stesso sogno: poter dimenticare il lungo viaggio e trovare un posto sicuro dove vivere e lavorare.

Roma - Migranti accampati anche nell'area della stazione Tiburtina di Roma, dove continua l'odissea di molti profughi etiopi ed eritrei.

Capitale avrà struttura per ospitare i 'transitanti' - La capitale avrà presto una struttura dedicata a ospitare i cosiddetti transitanti. “Una soluzione che la Giunta inseguiva da settimane, trattando con Ferrovie dello Stato, proprietaria della struttura individuata, e attraverso un proficuo lavoro con la Prefettura”, ha annunciato Francesca Danese, assessora alle politiche sociali e abitative del Comune di Roma. “Ringrazio tutti per il risultato raggiunto – spiega Danese – per la fattiva collaborazione e la rapidità delle decisioni. Già da lunedì prossimo, infatti, inizieranno i lavori di ristrutturazione dell’edificio individuato. Nel frattempo – conclude l’assessora - continua il lavoro del Comune per il monitoraggio e l’intervento immediato sulle fragilità delle persone migranti che transitano nell’area circostante la Stazione Tiburtina. Ringraziamo la città, il municipio, e in particolare gli abitanti della zona per la loro generosità e per la pazienza”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza