cerca CERCA
Sabato 19 Giugno 2021
Aggiornato: 10:34
Temi caldi

Privacy: da Ingegneri Verona elenco di 'data protection officer

01 luglio 2016 | 14.36
LETTURA: 3 minuti

alternate text

L’ingegnere dell’informazione al servizio di pubbliche amministrazioni e aziende come 'data protection officer': lo specialista della privacy e responsabile della protezione dei dati. Tempestivo nel recepire il nuovo regolamento europeo in materia di protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e circolazione dei dati personali, l’Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia - tra i primi Ordini in Italia - istituisce un elenco di ingegneri con competenze specifiche rispondenti alla figura del data protection officer, la figura professionale obbligatoria per pubbliche amministrazioni e imprese in materia di privacy.

Il vigore da fine maggio 2016 e applicato a tutti gli Stati membri a partire dal 25 maggio 2018, la nuova normativa comunitaria sulla privacy prevede, infatti, per le imprese con oltre 250 dipendenti e per tutti gli enti pubblici, l’obbligo di nominare una nuova figura responsabile della protezione dei dati, il 'data protection officer', interno o esterno all’azienda/ente, che dovrà essere indipendente da rapporti gerarchici interni e posto in relazione diretta con i vertici aziendali.

Competente in aree giuridiche (normativa sulla privacy) e informatiche (prassi tecnologiche in materia di protezione dei dati), il data protection officer dovrà essere una figura in grado di analizzare, valutare e disciplinare la gestione del trattamento e della salvaguardia dei dati personali all’interno di un’azienda secondo le direttive imposte dalle normative vigenti. Non solo: dovrà elaborare, verificare e regolamentare un sistema organizzato di gestione delle informazioni; nonché predisporre e valutare l’efficacia delle misure di sicurezza organizzative, fisiche e informatiche finalizzate alla tutela dei dati e che garantiscano l’osservanza del regolamento europeo e assicurino riservatezza e sicurezza.

"Come Ordine abbiamo ritenuto doveroso mettere a disposizione di imprese e pubbliche amministrazioni una competenza che ci è propria come quella dell’ingegnere dell’informazione", sottolinea Luca Scappini, presidente dell’Ordine degli ingegneri di Verona.

"Lavorando d’anticipo - spiega - abbiamo predisposto un elenco di professionisti cui i soggetti interessati potranno rivolgersi, nei tempi opportuni, per trovare le skills più appropriate. A maggior tutela dei soggetti interessati, siano essi aziende o Pa, teniamo ad evidenziare, inoltre, che gli ingegneri dell’informazione iscritti all’Ordine sono obbligati all’osservanza della deontologia professionale, all’assicurazione professionale e alla formazione continua. Questo a garanzia di serietà e professionalità".

"Il data protection officer trova nella figura dell’ingegnere dell’informazione una sua naturale individuazione - precisa Alessandro Bissoli, consigliere dell’Ordine e referente della commissione Ict - per la competenza specifica nella pianificazione, progettazione, sviluppo, direzione lavori, stima, collaudo e gestione di impianti e sistemi elettronici, automazione e generazione, trasmissione ed elaborazione delle informazioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza