cerca CERCA
Venerdì 02 Dicembre 2022
Aggiornato: 16:45
Temi caldi

Danza, Puskin-Bolle, alla Scala in scena Onegin

14 settembre 2022 | 09.49
LETTURA: 1 minuti

Al Piermarini in coppia con Marianela Nunez il dramma coreografico è uno dei capolavori della letteratura del 900 firmato da John Cranko

alternate text
Roberto Bolle accanto a Marianela Nunez, star del Royal Ballet di Londra in Onegin alla Scala.

Riapre alla Scala la stagione di balletto con uno dei capolavori della letteratura coreografica del '900. In cartellone Onegin, protagonisti Roberto Bolle e Marianela Nunez, star del Royal Ballet di Londra, (stasera in apertura di recite e poi il 17, 20 e 23 settembre). Esempio perfetto di 'dramma in danza', l'opera di Puskin è sempre stata considerata un vero e proprio 'poema nazionale' studiato a scuola, i versi imparati a memoria dagli studenti, uno dei balletti più amati e rappresentati di John Cranko (in cartellone al Piermarini fino al 26 settembre).

Roberto Bolle torna a rivestire gli ombrosi panni di Onegin, giovane aristocratico annoiato dalla vita che si lascia sfuggire quello che troppo tardi riconoscerà come il vero, grande amore. Nove recite, con diversi cast, nei quali si alterneranno Marco Agostino e Nicoletta Manni, Gabriele Corrado e Alice Mariani, Timofej Andrijashenko e Martina Arduino, Nicola del Freo e Vittoria Valerio.

Una grande storia d’amore di struggente infelicità, Onegin, tra passi a due, danze d'insieme, aristocratici balli in sontuosi palazzi, duelli a morte, passioni represse e confessate (troppo tardi) su brani e composizioni di Čajkovskij arrangiate e riorchestrare da Kurt-Heinz Stolze.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza