cerca CERCA
Giovedì 20 Gennaio 2022
Aggiornato: 06:02
Temi caldi

Mea culpa

De Rossi: "Mi spiace per insulto a Mandzukic, dovevo evitare o coprire la bocca"

26 gennaio 2016 | 18.19
LETTURA: 2 minuti

alternate text

"Mi dispiace, mi dispiace per chi si sente offeso per quella frase". Daniele De Rossi fa 'mea culpa' dopo l'insulto ("zingaro di m...") rivolto allo juventino Mario Mandzukic durante la sfida di campionato di domenica scorsa. Il centrocampista della Roma, raggiunto da 'Le Iene', torna sull'episodio ammettendo l'errore.

"Cosa è successo con Mandzukic? L'avete visto. Sono stato beccato da una telecamera mentre dicevo una frase che, insomma, dovevo evitare di dire. Non è la prima volta che si dicono queste frasi e ogni tanto capita in campo…Va beh, dire che se ne dicono tante e che in campo se ne dicono di peggio e che il calcio in quei 90 minuti livella un po’ tutti verso il basso, non è una giustificazione. Insomma, evitiamo di dirle o, come ha detto il mister, copriamo la bocca", dice De Rossi. "Cassano non mi ha mai insegnato a parlare con la mano davanti? Cassano è cintura nera di mano davanti", risponde il romanista.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza