cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 15:44
Temi caldi

Dieta Mediterranea, al via il Festival nazionale

18 maggio 2022 | 22.11
LETTURA: 3 minuti

Presentata al Mipaaf la piattaforma per diffondere e salvaguardare il Patrimonio culturale immateriale italiano

alternate text

Nasce in Italia il Festival nazionale della Dieta Mediterranea con un calendario di eventi in Campania da Paestum a Pollica e una piattaforma online per diffondere il patrimonio questo patrimonio immateriale Unesco, in modo organico e coordinato. L'idea è quella di dare risalto ai numerosi attori del mondo scientifico, istituzionale e privato che da anni si adoperano per la sua tutela e valorizzazione abbracciando ogni aspetto, dalla dimensione culturale alla valorizzazione delle filiere che attraverso le pratiche agricole virtuose e la tutela delle biodiversità autoctone rappresentano in modo concreto alcuni dei pilastri fondamentali dello stile di vita “Dieta Mediterranea”.

Il progetto, che nasce in occasione dell’anno di Presidenza Italiana del Network delle Comunità Emblematiche Unesco della Dieta Mediterranea, è stato presentato questa mattina al ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali dal sindaco di Pollica Stefano Pisani e dalla presidente del Future Food Institute Sara Roversi. Sono intervenuti il sottosegretario Gian Marco Centinaio e la direttrice del Parco Archeologico di Paestum e Velia, Tiziana D'Angelo.

L’ambizione è quella di diventare la più grande iniziativa per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della Dieta Mediterranea vero nexus tra salute dell’uomo e salute del pianeta, in piena armonia con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e anche grazie al coinvolgimento delle Agenzie maggiormente coinvolte (Unesco e Fao). E' stata pensata una piattaforma nazionale che coinvolga, includa e dia voce alla società italiana attraverso programmi formativi, convegni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, presentazioni di libri, documentari e molto altro ancora rivolte alle scuole, alla comunità scientifica, alla società civile, agli operatori culturali ed a quelli delle filiere agroalimentari.

Il calendario comprenderà anche iniziative organizzate direttamente dal Centro Studi e dal Museo Vivente della Dieta Mediterranea, eventi di rilevanza nazionale e numerose iniziative realizzate con il contributo delle amministrazioni cittadine e delle università. Si inizia dal 26 al 29 Maggio con Dmed, il Salone della Dieta Mediterranea a Capaccio Paestum, evento inserito all’interno dell’Eu AgriFood Week, organizzata dal Future Food Institute, in collaborazione con la Rappresentanza della Commissione Europea in Italia in programma dal 19 al 29 maggio in regione Campania.

Da Maggio a Novembre, animazione digitale e valorizzazione di tutti gli eventi che si candideranno in palinsesto. Ad Agosto iniziative sul territorio della Comunità Emblematica promosse dal Museo della Dieta Mediterranea di Pioppi (Pollica, Sa), 11-16 Novembre: Evento conclusivo a Pollica in occasione dell’anniversario.

Evento istituzionale presso la sede del Centro Studi Dieta Mediterranea a celebrazione e conclusione dell’anno di coordinamento che prevede l’invito e l’ospitalità delle rappresentanze delle Comunità Emblematiche l’ospitalità. L’occasione sarà riconosciuta come un momento di strategica importanza in quanto sarà sottoscritta da tutte le Comunità Emblematiche della Dm europee l’accordo di partenariato per l’entrata ufficiale nel Gect Dieta Mediterranea. "Il 2022, anno in cui l’Italia presiede il network delle Comunità Emblematiche Unesco, assume un’importanza cruciale nella diffusione dello Stile di Vita Mediterraneo e nell’ulteriore rafforzamento della leadership nella costruzione di relazioni e scambi tra le comunità rappresentative della Dieta Mediterranea e il resto della comunità internazionale" dichiara Stefano Pisani.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza