cerca CERCA
Giovedì 26 Maggio 2022
Aggiornato: 02:47
Temi caldi

Spagna: disastro aereo F-16, morto un altro militare francese

27 gennaio 2015 | 12.47
LETTURA: 3 minuti

Sale a 11 il bilancio delle vittime dell'incidente avvenuto lunedì pomeriggio in Spagna, nella base aerea di Los Llanos. Il ministro Pinotti: "Un italiano ferito in modo grave, con ustioni sul 60% del corpo e una caviglia rotta"

alternate text

E' salito a 11 il bilancio dei morti nel disastro aereo avvenuto ieri pomeriggio in Spagna, nella base aerea di Los Llanos, nella provincia di Albacete, dove un F-16 greco è precipitato in fase di decollo su un hangar dove erano parcheggiati altri velivoli. Uno dei militari francesi rimasti feriti e ricoverato con gravi ustioni è deceduto nell'ospedale La Paz di Madrid per le conseguenze delle ferite riportate.

Questa mattina il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha riferito in Senato sull'incidente in cui "anche il contingente italiano è rimasto coinvolto. Tra il personale italiano presente ad Albacete risultano 12 feriti, di cui uno grave, il maresciallo Giuseppe Romata del terzo Reparto Manutenzione Velivoli di Treviso, con ustioni sul 60% del corpo e una caviglia rotta. Gli altri 11, un pilota e 10 specialisti, sono feriti lievi, sei in osservazione presso l'ospedale di Hellin e 5, tra cui il pilota, già rientrati alla base di Albacete. Il ferito grave, i cui genitori vengono puntualmente aggiornati sullo stato di salute, è stato trasportato all'Hospital Universitario La Paz di Madrid". L'incidente si è verificato "quando un velivolo F-16 dell'aeronautica militare greca in fase di decollo, a seguito della perdita di controllo da parte dell'equipaggio per cause in corso di accertamento - ha proseguito Pinotti - è precipitato e ha impattato al suolo nei pressi della linea di volo, dove erano schierati velivoli e personale appartenente a numerosi paesi Nato, fra cui l'Italia, impegnati in attività di addestramento nell'ambito del programma denominato 'Tactical Leadership Programme' (Tlp)".

"Con il ministro spagnolo ci siamo sentiti in tarda serata, e con lui abbiamo valutato più utile non recarmi immediatamente sul luogo dell'esercitazione, anche perché la pista è ancora chiusa e occorre partire da Madrid in elicottero. Oggi ci risentiremo e valuterò quando sarà il momento più opportuno per andare a far visita al nostro personale e rappresentare il più profondo cordoglio da parte del governo italiano ai rappresentanti dei Paesi alleati che hanno subito così gravi perdite", ha detto ancora il ministro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza