cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 09:32
Temi caldi

Disastro aereo nel Sinai, "è stato atto terroristico". Putin: "Li troveremo"

17 novembre 2015 | 09.36
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Foto Xinhua)

E' stato un attentato terroristico a provocare il disastro aereo del 31 ottobre sul Sinai . Ad affermarlo è stato Alexander Bortnikov, capo dei Servizi di sicurezza federali russi.

Il Metrojet è esploso in seguito alla deflagrazione di "un ordigno esplosivo di fabbricazione artigianale equivalente a un chilogrammo di TNT", ha detto ancora Bortnikov.

"Troveremo i colpevoli responsabili in qualunque punto del globo e li puniremo", ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin. "Le attività delle forze aeree russe sulla Siria non solo continueranno, ma dovranno essere intensificate", ha poi aggiunto il presidente della Federazione russa.

La Russia è pronta a offrire 50 milioni di dollari in cambio di informazioni che aiutino a identificare i "terroristi" responsabili dello schianto. Lo ha annunciato su proprio sito web il Servizio federale di sicurezza (FSB).

L'Egitto dal canto suo non ha prove per dimostrare che sia stata una ''azione terroristica'' a causare il disastro in cui hanno perso la vita 224 persone precipitando 23 minuti dopo il decollo dall'aeroporto di Sharm el-Sheikh. Lo ha detto un funzionario del ministero dell'Aviazione civile egiziana citato dal quotidiano di Youm7. Nel frattempo un responsabile del centro di informazione di sicurezza del ministero dell'Interno egiziano ha smentito la notizia dell'arresto di due impiegati dell'aeroporto di Sharm El-Sheikh in relazione al presunto attentato. In una nota rilanciata dal sito di notizie locale 'Shorouknews', il responsabile afferma che "la notizia è totalmente falsa". Dal canto suo, il portale di notizie egiziano 'El Watan News' ha riferito di una "fonte di sicurezza ben informata all'aeroporto internazionale di Sharm El-Sheikh" che smentisce allo stesso modo la notizia. La fonte ha precisato che "uno degli impiegati è stato interrogato per due giorni consecutivi, ma non è stato arrestato, né lui e né le altre persone sentite" in merito al presunto attentato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza