cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 19:26
Temi caldi

Don Patriciello a Renzi: "Vieni nella Terra dei fuochi, ancora roghi e povertà"

02 agosto 2015 | 13.00
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Infophoto)

Un "grido d'aiuto" rivolto al presidente del Consiglio Matteo Renzi affinché possa "aiutarmi a tenere accesa la speranza nel cuore dei giovani". A lanciarlo è don Maurizio Patriciello, parroco del Parco Verde di Caivano (Napoli), in prima linea nella lotta allo sversamento e ai roghi di rifiuti tossici nella cosiddetta 'Terra dei fuochi', tra le province di Napoli e Caserta.

In una lettera aperta rivolta al premier e pubblicata su Facebook, don Patriciello ricorda la visita di Renzi all'episcopio di Aversa con la promessa "di ritornare nella Terra dei fuochi quanto prima" per rendersi conto "di come andavano le cose". Ebbene, scrive don Patriciello, "le cose purtroppo non vanno bene: i roghi continuano ad ardere indisturbati, la gente si ammala e muore, la disoccupazione ha raggiunto vette da capogiro. L'Italia, unita nei doveri, non lo è affatto nei diritti".

Da qui la domanda: "Quando vieni? Aiutami ad aiutare la mia gente, aiutami a tenere la speranza nei cuori dei giovani. Le nostre parrocchie sono diventate dei veri e propri dispensari dove tante mamme vengono a chiedere pane e latte per i loro figli, o un aiuto per pagare le bollette di luce e gas. La povertà, che già tante famiglie sopportavano con dignità, si è trasformata in miseria nera. Miseria che diventa pericolosa per tutti".

Infine la promessa: "Io ci sono, presidente. La Chiesa campana c'è. E con noi tanti italiani di buona volontà su cui il Governo può contare. Il nostro - conclude don Patriciello - è un grido d'aiuto, non lasciarlo cadere nel vuoto. Attendo fiducioso".

LETTERA APERTA A MATTEO RENZI PARROCCHIA SAN PAOLO APOSTOLOPARCO VERDE – CAIVANOCaro Presidente, sono padre...

Posted by Maurizio Patriciello on Domenica 2 agosto 2015

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza