cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 19:16
Temi caldi

Egitto: dalla deposizione di Morsi alla sua successione, chi e' Al Sisi/scheda

24 maggio 2014 | 16.21
LETTURA: 2 minuti

alternate text

(Aki) - Ha scelto una stella come simbolo della campagna elettorale per le presidenziali e lo slogan ''Lunga vita all'Egitto'' Abdel Fattah al-Sisi, ministro della Difesa sotto il governo del presidente islamico Mohammed Morsi che lui stesso ha contribuito a far cadere per essere ora il favorito a succedergli. E' stato infatti proprio al-Sisi, a capo delle Forze Armate egiziane, a raccogliere il malcontento popolare delle piazze egiziane sostenuto dal movimento Tamarod lo scorso 30 giugno e a condurre quello che la comunita' internazionale ha bollato come un golpe militare facendo cadere Morsi il 3 luglio.

Nato al Cairo il 19 novembre 1954, appena 24 giorni dopo che i Fratelli Musulmani tentarono di assassinare l'allora presidente Gamal Abdel-Nasser in piazza Manshiya ad Alessandria, al-Sisi e' stato nominato capo dell'intelligence militare e promosso ministro della Difesa il 12 agosto 2013 proprio da Morsi. Ha ricoperto questo incarico anche nel governo ad interim del premier Hazem Al Beblawi fino al 27 marzo 2014, quando si e' dimesso per candidarsi alle presidenziali.

Al-Sisi ha iniziato la sua carriera militare nel 1977 con una laurea all'Accademia militare per poi continuare gli studi negli Stati Uniti. Sua la decisione di usare la linea dura contro i sostenitori di Morsi e dei Fratelli Musulmani, causando la morte di 683 persone, di cui 595 civili, per smantellare i sit-in di protesta allestiti al Cairo il 14 agosto 2013. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza