cerca CERCA
Lunedì 17 Maggio 2021
Aggiornato: 00:31
Temi caldi

Inter ko, Siviglia trionfa in Europa League

21 agosto 2020 | 20.58
LETTURA: 2 minuti

Nerazzurri battuti 3-2 in finale. Conte: "Futuro Inter con o senza di me". E la Juve 'trolla' su Twitter

alternate text
(Afp)

L'Inter va ko in finale, l'Europa League è del Siviglia. Gli spagnoli si impongono 3-2 nella sfida di Colonia conquistando il trofeo per la sesta volta nella propria storia. I nerazzurri si arrendono al termine di un match pirotecnico e perdono la possibilità di mettere un trofeo in bacheca dopo 10 anni. Il digiuno di successi prosegue.

La formazione di Conte torna a casa con una valigia piena di rimpianti tra occasioni sprecate e errori decisivi. Pronti, via e i nerazzurri aprono le danze con il rigore che Lukaku si procura e trasforma al 5'. Il centravanti belga sfrutta l'imbucata di Barella, scappa per 40 metri e viene steso in area da Diego Carlos. Dal dischetto, Lukaku apre il piatto sinistro e fa centro: 1-0. Il Siviglia incassa il colpo, riparte e trova subito il pareggio. Gli andalusi manovrano sulla fascia destra, Jesus Navas crossa e de Jong è puntuale all'appuntamento con il colpo di testa in tuffo: 1-1. Dopo la doppia fiammata, la tensione sale alle stelle. L'Inter protesta per un tocco di mano in area spagnola, Conte si infuria ed è protagonista di uno scambio acceso con Banega rimediando un cartellino giallo. Il Siviglia gestisce il gioco e passa in vantaggio al 32' con un'azione da palla inattiva. Banega pennella una punizione dalla trequarti destra, de Jong sul secondo palo decolla e incorna: Handanovic battuto, 2-1. Si riparte e l'Inter pareggia con un gol fotocopia. Punizione, cross e Godin nel mucchio trova il colpo di testa vincente: 2-2 al 35'.

Dopo il primo tempo pirotecnico, la ripresa comincia con una grossa occasione per l'Inter. Al 51', dopo una ripartenza efficace e il break di D'Ambrosio, Gagliardini ha a disposizione un rigore in movimento: il centrocampista spreca con una conclusione soft rasoterra, respinta da un difensore. E' colossale la chance che ha a disposizione Lukaku al 64'. L'attaccante scappa da solo verso la porta avversaria, Bono in uscita disperata ribatte la conclusione a colpo sicuro. Lukaku fa decisamente peggio al 73' nella propria area. Nella mischia nata dall'ennesima punizione calciata dalla trequarti, Diego Carlos tenta un'avventurosa rovesciata. Il pallone è destinato a finire sul fondo, ma Lukaku intercetta e devia nella propria porta regalando il nuovo vantaggio agli iberici: 3-2. L'Inter ha a disposizione l'ultima porzione di match per rimettersi in carreggiata. La manovra non è granché, ma i nerazzurri in mischia creano l'occasione per pareggiare all'82'. Sanchez devia da due passi, sulla linea c'è Koundé che salva. In pieno recupero, il neoentrato Candreva si ritrova a 3 metri da Bono e spreca. Vince il Siviglia, l'Inter si arrende.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza