Cerca

Sgarbi: "Dj Fabo aveva diritto al suicidio"

CRONACA
Sgarbi: Dj Fabo aveva diritto al suicidio

Vittorio Sgarbi

Il caso di Dj Fabo "è molto complicato, una legge sulla fine vita non c'è perché la Chiesa, che ha perso sulle unioni gay, è ancora vincente sul tema del suicidio. La questione non è che uno possa decidere quando e come morire: quello che ci differenzia dall'animale è che questo ha una sensibilità fisica e l'uomo ha una coscienza, o l'anima, che è quella con cui costruisce la sua storia". A parlare è Vittorio Sgarbi ospite di AdnKronos Live che torna sulla vicenda di Fabiano Antoniani (Dj Fabo), tetraplegico e cieco in seguito a un incidente stradale, che ha scelto di morire ieri Svizzera.


"Il problema di Dj Fabo - ha aggiunto Sgarbi - era che non poteva neanche uccidersi e voleva essere ucciso questo nessuno può impedirglielo. Questo Dj era nella pienezza di suoi diritti, chiedeva l'attuazione della sua volontà. La mancanza di una legge sul fine vita è dunque una follia".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.