Cerca

Strage Bologna, esce libro Boni: "Verità non ancora definita"

CRONACA
Strage Bologna, esce libro Boni: Verità non ancora definita

Foto Fotogramma

Esce oggi, a pochi giorni dal 40esimo anniversario della strage di Bologna, il libro del condirettore de 'il Resto del Carlino' e ilrestodelcarlino.it, Beppe Boni: 'La strage del 2 agosto - La bomba alla stazione. I processi, i misteri, le testimonianze. 2 agosto 1980-2 agosto 2020' edito da Minerva. Esce in edicola insieme a 'il Resto del Carlino', per approdare più avanti nelle librerie.


Attraverso un minuzioso lavoro di ricostruzione, Boni porta il lettore dentro lo scenario della strage, in cui si muovono personaggi ambigui, depistatori e servizi segreti, corroborando la sua narrazione con documenti mai pubblicati e riprendendo anche le fila della cosiddetta 'pista palestinese'. Boni parla anche dei nostri giorni, illustrando la recente inchiesta sui mandanti della Procura generale di Bologna che si sostanzierà in autunno in un nuovo processo.

Ma il libro di Boni racconta anche la 'storia umana' della strage: la battaglia infinita dei familiari delle vittime per avere verità e giustizia, le testimonianze di chi c'era, come l'autista dell'autobus 37, divenuto quella mattina del 2 agosto un carro funebre, e anche di chi ha mancato l'appuntamento con la bomba per un soffio, come un tassista che si salvò per una manciata di minuti.

"Dopo 40 anni in cui la verità giudiziaria su questa vicenda fa ancora discutere e restano tantissimi aspetti irrisolti – spiega Boni all'AdnKronos -, valeva la pena di raccontare questa storia con gli aspetti in penombra, i misteri e i depistaggi che l'hanno caratterizzata, ma anche attraverso le testimonianze dei familiari e di altri protagonisti". "Ho voluto fare il punto, a 40 anni dalla strage – aggiunge -, sugli aspetti non chiariti e sull'ultima parte di una vicenda ancora aperta, come è successo per tante stragi avvenute in Italia, per le quali la verità non è stata ancora definita".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.