Cerca

Uccide figlio di 11 anni e si spara, tragedia nel torinese

CRONACA
Uccide figlio di 11 anni e si spara, tragedia nel torinese

(Foto Adnkronos)

Tragedia familiare nella notte a Rivara Canavese, nel torinese. Un uomo di 47 anni, operaio presso in un’azienda meccanica, nella sua abitazione ha, prima, sparato al figlio di 11 anni e poi con la stessa arma, una pistola dai primi accertamenti illegalmente detenuta, si è ucciso.


L’uomo, secondo le prime informazioni, era separato dalla compagna e avrebbe sofferto di depressione. Poco prima di compiere il gesto, il 47enne ha raccontato il proprio disagio e il proprio malessere in un lungo post sui social. Nel post, l’uomo chiede silenzio e rispetto per la sua famiglia, e spiega che lui e il figlio sarebbero partiti per un lungo viaggio "dove nessuno ci potrà dividere, lontano da tutto, lontano dalla sofferenza". I due sono stati trovati in camera da letto.

Sul posto i carabinieri per accertare la dinamica dell’accaduto. L’allarme è scattato intorno alle 2. Le indagini si concentrano sulla pistola: risultata con matricola abrasa, gli investigatori vogliono accertare come l'uomo se la sia procurata. L’arma sarà, pertanto, trasmessa al Ris Parma dal nucleo investigativo del comando provinciale Torino che ha fatto i rilievi sulla scena del delitto.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.