Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Francia: esperto Cia, killer Charlie Hebdo preparano un 'secondo atto'

Ex capo team che dava caccia a Bin Llden, potrebbe trattarsi di un video o di un nuovo attacco

ESTERI

I tre terroristi che hanno assaltato la redazione parigina di Charlie Hebdo hanno probabilmente pianificato un "secondo atto" con cui dare seguito alla strage compiuta ieri. A immaginarlo è Michael Scheuer, un ex agente della Cia che tra il 1996 e il 1999 fu a capo del team che dava la caccia a Osama Bin Laden.


Il fatto che gli assalitori abbiano agito mascherati e abbiano pianificato la propria fuga, spiega Scheuer in un'intervista al Telegraph, suggerisce che la loro missione non doveva concludersi con la strage e potrebbe essere accompagnata da un video propagandistico nel quale i terroristi intenderebbero celebrare il loro successo.

"Non erano degli attentatori suicidi, dato che indossavano maschere e guanti -dice l'ex agente Cia- potrebbe esserci una seconda parte. Se questa sia un altro attacco o un video, non lo so". I tre sospettati al momento sono i fratelli franco-algerini Said e Cherif Kouachi, di 34 e 32 anni, recentemente tornati dalla Siria, e il 18enne Hamyd Mourad.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.