Cerca
Home . Fatti . Esteri .

'New York Times': "Fbi ha tenuto congelate indagini su Clinton e Trump"

ESTERI
'New York Times': Fbi ha tenuto congelate indagini su Clinton e Trump

Hillary Clinton e Donald Trump (AFP PHOTO)

Durante l'estate l'Fbi ha tenuto nel cassetto due indagini riguardanti sia Hillary Clinton che il capo della campagna di Donald Trump per non turbare il clima elettorale. E' quanto scrive il 'New York Times' riferendo che le due inchieste potenzialmente avrebbero potuto influenzare in maniera decisiva l'esito delle elezioni presidenziali. La prima riguarda Paul Manafort, a capo della campagna di Trump e i suoi presunti rapporti d'affari in Ucraina. L'altra indagine ha invece a che fare con i rapporti tra la Clinton e alcuni donatori della sua Fondazione.


Secondo il 'Nyt', che cita come fonti alcuni funzionari dell'Fbi, il Bureau, su richiesta del Dipartimento di Giustizia, avrebbe acconsentito a tenere congelate le indagini visto l'approssimarsi delle elezioni.

In questo contesto, scrive il quotidiano Usa, la decisione assunta la scorsa settimana dal direttore dell'Fbi James Comey, che ha informato il Congresso della riapertura dell'indagine sulle email di Hillary Clinton, appare come una netta presa di distanza dalla politica fino ad ora seguita dal Bureau.

Non solo, la mossa di Comey, sottolinea il 'Nyt', ha provocato il coinvolgimento del Dipartimento di Giustizia e della stessa Fbi nella contesa elettorale. Esattamente quanto si era tentato di evitare con la decisione presa in estate.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.