Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Pakistan, aereo si schianta su centro abitato

ESTERI
Pakistan, aereo si schianta su centro abitato

(Afp)

E' salito a 50 il numero dei corpi, recuperati dopo l'incidente aereo avvenuto oggi a Karachi, in Pakistan, mentre sono sette persone sono state ricoverate in ospedale. Sull'Airbus A320 delle Pakistan International Airlines (Pia) viaggiavano un centinaio di persone. L'incidente è avvenuto poco prima dell'atterraggio e un'inchiesta è stata avviata per accertarne le cause.


A bordo 107 passeggeri e membri dell'equipaggio, secondo quanto riferito dall'Autorità per l'aviazione civile del Paese, riporta la Dpa.

L'A320 della compagnia di bandiera pakistana è precipitato in una zona residenziale nei pressi del quartiere Model Colony. L'emittente Geo riferisce che la torre di controllo ha perso le comunicazioni con l'aereo un minuto prima dell'atterraggio. Subito dopo l'incidente si sono attivati i soccorsi. Nella zona residenziale diverse case sono state danneggiate.

Secondo i media locali, sul luogo dello schianto si sono immediatamente portati un'unità di reazione rapida dell'esercito e reparti dei ranger per coordinare i soccorsi. Si sono inoltre alzati in volo alcuni elicotteri militari per una prima stima dei danni. Il ministero della Sanità della provincia del Sindh ha dichiarato lo stato di emergenza in tutti gli ospedali di Karachi.

A bordo dell'aereo si sarebbe verificato un "guasto tecnico". Lo ha detto l'ad della compagnia aerea, Arshad Malik, riferendo le ultime parole del pilota alla torre di controllo poco prima dello schianto. "Al pilota è stato detto che entrambe le piste erano pronte per l'atterraggio. Tuttavia, il pilota ha deciso di fare un go-around. Perché lo ha fatto e per quale ragione tecnica, lo scopriremo", ha affermato Malik, parlando con la stampa prima di imbarcarsi su un volo per Karachi.

"Scioccato e rattristato" il primo ministro pakistano Imran Khan. "Sono in contatto con il ceo di Pia (Pakistan International Airlines, ndr) Arshad Malik, partito per Karachi, e con le squadre di soccorritori sul terreno poiché questa è ora la priorità", ha aggiunto Imran Khan annunciando che sarà aperta un'"indagine immediata" per chiarire le cause dello schianto. Il ministro pakistano dell'Aviazione, Ghulam Sarwar Khan, ha ordinato alla Commissione di indagine sugli incidenti aerei di aprire un'"inchiesta immediata".

I PRECEDENTI - Quello di oggi è solo l'ultimo di una serie di disastri aerei avvenuti nel Paese del sud-est asiatico dal 2010. Di seguito i principali incidenti riportati dal sito della 'Bbc'.

Nel 2010 un aeromobile della compagnia privata Airblue si schiantò vicino a Islamabad, la capitale del Pakistan, provocando la morte di tutte le 152 persone a bordo. Si trattò del più grave incidente aereo nella storia del Paese.

Nel 2012 un Boeing 737-200 della compagnia Bhoja Air si schiantò a causa delle pessime condizioni meteo in fase di atterraggio a Rawalpindi. Nell'incidente morirono tutti i 121 passeggeri e i sei membri dell'equipaggio.

Nel 2016, un aereo della Pakistan International Airlines (la stessa compagnia dello schianto odierno a Karachi), prese fuoco mentre volava verso Islamabad. In totale persero la vita 47 persone.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.