Cerca
Home . Fatti . Esteri .

"Non mettete i libri in microonde", appello bibliotecari Usa

ESTERI
Non mettete i libri in microonde, appello bibliotecari Usa

(Fotogramma)

La paura di contrarre il coronavirus anche dagli oggetti sembrerebbe aver spinto alcuni cittadini statunitensi a mettere i libri presi in prestito in biblioteca in forno per "uccidere" il virus. Accade a Grand Rapids, nel Michigan, dove la biblioteca del Kent District si è vista restituire giorni fa un libro che sembra essere stato bruciato in un forno a microonde.


Elizabeth Guarino-Kozlowicz, responsabile regionale della Kent District Library, pensa che la cosa abbia a che fare col Covid-19: "Non sono davvero sicura del motivo per cui qualcuno dovrebbe fare questo", ha detto Kozlowicz alla Cnn. Ogni libro nelle biblioteche in tutti gli Usa ha una targhetta metallica di identificazione a radiofrequenza (Rfid) che può prendere pericolosamente fuoco in un forno a microonde.

All'inizio di quest'anno, l'Institute of Museum and Library Services (IMLS) ha tenuto un webinar proprio su questo argomento con David Berendes, un epidemiologo. "Non dovete preoccuparvi di trovare modi per disinfettare i libri", ha detto Berendes ai partecipanti "il virus, anche se presente, lo sarebbe in quantità molto basse e si estinguerebbe abbastanza rapidamente".

La Kozlowicz ha dichiarato su un suo post di Facebook che le biblioteche dispongono di un proprio protocollo di sanificazione: "Stiamo seguendo le linee guida del CDC (Centers for Disease Control and Prevention) per garantire il corretto risanamento dei materiali delle biblioteche condivise. Ogni libro viene messo in quarantena per 72 ore dopo essere stato restituito".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.