cerca CERCA
Venerdì 03 Dicembre 2021
Aggiornato: 17:32
Temi caldi

Fca: Regione Lazio, quasi 5 mln per infrastrutture Cassino e indotto

08 luglio 2015 | 16.31
LETTURA: 3 minuti

Intesa con la Provincia di Frosinone

alternate text

E' stata raggiunta oggi un’intesa tra la Regione Lazio e la Provincia di Frosinone per lo sblocco immediato di circa 1 milione e 260.000 euro di fondi regionali, economie del vecchio programma di interventi della legge regionale 46 del 2002. Lo fa sapere la Regione Lazio spiegando che questi fondi sono già nella disponibilità delle casse della Provincia, che si è impegnata ad approvare rapidamente gli atti amministrativi necessari, ossia l’accertamento della rendicontazione finale del vecchio programma di interventi e l’approvazione del progetto preliminare delle nuove opere, di infrastrutture e viabilità, da realizzare a ridosso dell’impianto Fca di Piedimonte San Germano (Frosinone).

Dalla Regione sono in arrivo poi altri 3,5 milioni di euro, frutto del rifinanziamento della legge regionale 46/02, i quali saranno utilizzati per un programma di interventi che verrà approvato entro l’anno e che sarà finalizzato ad ulteriori opere infrastrutturali, nonché al sostegno delle Pmi dell’indotto Fca, al fine di promuovere nuove iniziative imprenditoriali, sviluppo, internazionalizzazione e un aumento del livello tecnologico, della ricerca e dell’innovazione legati al settore dell’automotive.

Ulteriori risorse potranno arrivare poi dai fondi europei, in particolare dalla “Call for proposal” relativa alla reindustrializzazione e al riposizionamento competitivo dei sistemi imprenditoriali del Lazio. La Call sarà pubblicata entro il mese di luglio e destinerà 70 milioni di euro alle filiere produttive e ai settori industriali che presenteranno i migliori progetti di riqualificazione industriale e remanufactoring.

“Il rilancio dello stabilimento Fca di Piedimonte San Germano, nel quadro della nuova strategia industriale di Fca, rappresenta una straordinaria opportunità per tutto il territorio laziale e significativamente per il riposizionamento competitivo delle piccole e medie imprese dell’indotto", ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani.

"È una sfida - ha detto - che la Regione Lazio ha raccolto fin da subito, attraverso l’avvio di un programma di reindustrializzazione capace di accompagnare i processi di riorganizzazione, innovazione tecnologica e internazionalizzazione del sistema produttivo, nonché attraverso il rifinanziamento della legge regionale 46 con 3,5 milioni di euro nel triennio 2015-2017 e il recupero di oltre 1,2 milioni di euro di economie del vecchio programma di interventi”.

“Siamo vicini ai territorio con poche parole, ma con i fatti concreti - ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti - Siamo convinti che per cambiare il Paese e la nostra Regione servano istituzioni credibili, capaci di lavorare insieme e di creare le condizioni per migliorare la competitività del territorio e rilanciarne l’occupazione. Il complesso industriale Fca del Cassinate e tutto l’indotto che gli gravita intorno sono una realtà economica importantissima e l’impegno della Regione a sostegno degli investimenti in tutto questo comparto non poteva mancare”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza